Sognate capelli mossi e ondulati alla perfezione? L'arricciacapelli vi aiuterà ad ottenere ricci, onde e boccoli definiti per creare un look diverso e più dinamico. Una volta scelto il ferro arricciacapelli giusto per voi, è importante utilizzarlo correttamente, adattandolo anche alle vostre esigenze, così da ottenere un risultato perfetto a casa e in poche mosse. Ecco allora come preparare la chioma e come fare i capelli  mossi con l'arricciacapelli, oltre ai consigli e agli errori da non fare.

Come preparare i capelli prima di utilizzare l'arricciacapelli

Prima di utilizzare il ferro arricciacapelli ci sono delle precauzioni da adottare, sia per evitare di rovinare i capelli, ma anche per non ottenere boccoli troppo costruiti. Preparate quindi i capelli fin dal lavaggio: per donare volume e corpo utilizzate shampoo e balsamo per capelli ricci, così da facilitarne l'asciugatura e ottenere un miglior risultato con l'arricciatura del ferro. Una volta lavati, tamponateli con l'asciugamano e applicate un prodotto che li protegga dal calore: i termoprotettori aiutano a mantenere sana e luminosa la fibra dei capelli e diminuiscono la possibilità di danneggiare la cheratina. Si possono utilizzare sui capelli bagnati o asciutti, in base alla tipologia e sono indispensabili prima di utilizzare piastra o ferro arricciacapelli.

Come fare i capelli mossi con il ferro arricciacapelli

La prima cosa da fare è scaldare il ferro, così che sia pronto quando comincerete la messa in piega. Regolate la temperatura in base alle vostre esigenze: tra 160-180°C se avete i capelli fini e sottili, oppure 230°C se avete i capelli grossi, l'importante è non esagerare con le temperature per non danneggiare la chioma. I capelli dovranno essere ben asciutti prima di cominciare. Dividete i capelli in 3-4 sezioni di circa 3 cm e utilizzate delle pinze per suddividere le ciocche. Lavorate una sezione alla volta: attorcigliate la ciocca intorno al ferro, facendo attenzione a non schiacciare troppo i capelli con la pinza di chiusura. Tenete fissa per pochi secondi la ciocca e poi lasciatela andare delicatamente. Assicuratevi di alternare il senso dell'arricciatura, per un effetto più naturale: quindi avvolgete una ciocca in senso orario, e l'altra in senso antiorario, fissando ogni boccolo pronto con una pinzetta. Una volta completate tutte le ciocche, fatele raffreddare e spruzzateci sopra un po' di lacca, prima di togliere le pinzette. Passate le dita delicatamente tra i capelli per dare un effetto mosso naturale.

I consigli e gli errori da non fare

Se volete ottenere un effetto naturale, utilizzate un ferro arricciacapelli da 18 millimetri mentre, per un effetto molto leggero, andrà bene un 33 millimetri. Per ottenere dei boccoli, lavorate i capelli a piccole ciocche, mentre per un effetto più ondulato, avvolgete intorno al ferro una ciocca più ampia. Inoltre potete avvolgere tutta la ciocca, fin quasi alla radice, oppure solo metà lunghezza, così da donare movimento alle punte. Una volta terminata la messa in piega, per ottenere un effetto meno definito, aprite i boccoli con le mani, oppure passate una spazzola per disfarli in modo leggero, mantenendo comunque volume e movimento. Nell'arco della giornate sciogliete i nodi con le mani, per evitare che i capelli si arruffino.

Tra gli errori da non fare c'è quello di far girare il ferro invece dei capelli: se infilate la ciocca nel ferro e poi lo ruotate otterrete dei boccoli ad effetto bambola. Per creare un mosso naturale, tenete il ferro con la parte calda rivolta verso il basso, avvolgete i capelli intorno al ferro dalle radici per finire con le punte, e non il contrario. In questo modo darete volume anche alle radici e il movimento sarà duraturo. Altro errore da non fare è tenere le ciocche al caldo per troppo tempo: saranno sufficienti 2-3 secondi per evitare di bruciare i capelli. Lasciate raffreddare i capelli per qualche minuto, prima di toccarli: solo allora potrete spettinarli per ottenere un effetto mosso. A uesto punto potete spruzzare un finishing spray e sistemare le punte con le dita.