Fendi presenterà a Roma, città di nascita della Maison, la collezione "The dawn of Romanity" (L'alba della romanità), lo show sarà un vero e proprio tributo dedicato a Karl Lagerfeld, stilista che ha diretto con successo per 54 anni la casa di moda italiana. La collezione sarà composta proprio da 54 look, uno per ogni anno di lavoro di Lagerfeld da Fendi, al suo interno ci saranno quei dettagli iconici che hanno caratterizzato lo stile del kaiser della moda. L'ultima collezione Fendi firmata da Lagerfeld era stata presentata durante la Milano Fashion Week Autunno/Inverno 2019-20 pochi giorni dopo la morte dello stilista.

Fendi omaggia la Città Eterna

La casa di moda Fendi torna a omaggiare Karl Lagerfeld per la prossima collezione Haute Couture Autunno/Inverno 2019-2020 disegnata dal team creativo guidato da Silvia Venturini Fendi. La location d'eccezione è la capitale e il fashion show si terrà il prossimo 4 luglio all'interno del Tempio di Venere e Roma. Il marchio italiano ha deciso di sostenere i lavori di restauro e valorizzazione finalizzati alla fruizione del Tempio di Venere e Roma donando 2,5 milioni di euro. Non è la prima volta che il brand di lusso dimostra il suo amore e il supporto per la Città Eterna, nel 2013 ha contribuito a finanziare i lavori per la Fontana di Trevi completata nel 2015. Il progetto "Fendi for Fountains" comprende anche la restaurazione delle Quattro Fontane, della fontana del Gianicolo, del Mosè, del Pincio e del Peschiera iniziata questo mese. Nel 2017 Fendi ha donato alla Città Eterna l'opera Foglie di Pietra dello scultore Giuseppe Panone, diciotto metri di altezza e undici tonnellate che racchiudono l'anima di Roma, due alberi in bronzo che intrecciano i rami che sollevano frammenti di marmo.

Il rapporto tra Fendi e il patrimonio artistico

Il Tempio di Venere e Roma è il più grande della città costruito sotto l'impero di Adriano da Antonino Pio. Il monumento ha un impatto scenico fenomenale, con le sue larghe e imponenti colonne domina la piazza del Colosseo dall'alto. I lavori di restauro finanziati da Fendi si concentreranno sulla cella della Dea Roma che fa parte della visita della mostra del Museo del Foro Romano. Il restauro parte dal pavimento in marmo colorato e dalle superfici del muro passando per la cella di Venere ristrutturata circa cento anni fa. Il CEO di Fendi Serge Brunschwig ha così commentato:

Portare la nostra maison Fendi a Roma è il modo migliore per celebrare Karl Lagerfeld, Fendi e la sua città, un'opportunità unica per esprimere le nostre radici. La Città Eterna è un luogo magico che rappresenta perfettamente i valori di Fendi, la sua tradizione e la sua storia. Sono molto orgoglioso del restauro del Tempio di Venere e di Roma, continuando così a sostenere il patrimonio culturale, non solo di Roma e dell'Italia, ma del mondo intero.

Il rapporto tra la casa di moda Fendi e l'arte è cresciuto nel tempo e l'imminente sfilata Haute Couture di Fendi a Roma dimostrerà tutta la devozione della Maison verso la sua terra d'origine, il fashion show sarà ricordato per sempre proprio come Karl Lagerfeld.