A Federico Fashion Style, al secolo Federico Lauri, non piace star fermo e anche in tempi di pandemia ha trovato la forza per aprire il suo terzo flagship store. Dopo Anzio, Milano e Roma, la capitale ha adesso un secondo negozio, all'interno della Rinascente di via del Tritone. Classe 1989, Federico è l‘hair stylist delle star, da Valeria Marini a Giulia De Lellis, passando per Aida Yespica e Paola Turci. Estroso, innovativo e sempre alla ricerca del nuovo, è diventato famoso anche per il suo programma in onda su Real Time, Il Salone delle Meraviglie e a Fanpage.it ha raccontato come sta affrontando le difficoltà post Covid, tra l'aumento delle spese, la sua scelta di non incrementare i prezzi e le misure adottate nei suoi saloni.

Il nuovo flagship store alla Rinascente di Roma

Le normative di sicurezza non gli hanno permesso di festeggiare la nuova apertura come avrebbe voluto, ma Federico non si è arreso e ha trovato lo stesso un modo tutto suo di celebrare il momento, come testimoniano alcuni scatti postati sul suo profilo Instagram che lo immortalano sul cofano della sua auto, ricoperta di una pellicola dorata.

Mi sono veramente dovuto ridimensionare rispetto alle mie inaugurazioni con flotte di gente. La Rinascente è stata rigida con le norme a cui badare, quindi abbiamo fatto entrare pochi ospiti, avevamo la possibilità di invitare 40 persone, cinque con fasce di orario ogni 30 minuti. Una cosa schematica, ma è stata comunque un successo. C’erano tanti volti dello spettacolo.

Dopo il lockdown, finalmente la riapertura

I suoi negozi sono stati chiusi, come tutti del resto, per 69 giorni, senza ombra di dubbio i più difficili che siamo stati chiamati a vivere.

Secondo me bisogna rialzarsi dopo questa caduta, se nessuno lo fa, rimaniamo tutti per terra. L’economia deve ripartire, è normale, e se non è questo mese sarà il prossimo. Come è arrivata se ne deve andar via. Dovevamo capire tutti che avremmo dovuto fermarci un attimo, eravamo tutti con l’acceleratore troppo premuto.

Ma è anche vero che le difficoltà non sono state poche. «Tre mesi sono stati lunghi e duri. Lo Stato non ha dato aiuti a nessuno, né io né i miei dipendenti abbiamo ricevuto nulla, però siamo fatti di carne e ossa, basta rimboccarci le maniche e piano piano tutto ricomincerà».

Cosa cambia nei saloni di Federico Fashion Style

Con la stessa voglia di fare con cui lo abbiamo conosciuto su Real Time, il momento difficile non gli ha tolto la sua solita energia. Nei miei saloni adesso c’è un’area di miglioramento. Le persone non vedono l’ora di tornare a farsi belle. Ripartiremo anche con la nuova registrazione de Il salone delle meraviglie, sarà sicuramente più difficile perché dovremmo girare con mascherine e guanti, ma pian piano riusciremo a fare tutto.

Ancora per un po', fino a quando la situazione non lo permetterà, Federico Fashion Style dovrà mantenere le distanze con le sue clienti e forse non vedremo abbracci e marshmallow condivisi. «Non ci si può avvicinare più alle clienti, ascoltarle per bene da vicino, dare loro un gesto d’affetto. Nei miei saloni c’è sempre quest’aria di amicizia, di divertimento. Questo un po' ci manca, ma torneremo presto a rifarlo».

Federico Fashion Style non aumenta i prezzi nei suoi saloni

Se c'è una cosa, però, che non cambierà, quello è il listino prezzi. Nessuna tassa Covid, né aumento in termini di costi per le clienti, su questo Federico è categorico. Sebbene siano aumentate le spese, come per tutti coloro che si trovano ad avere a che fare con il pubblico, non saranno i clienti a dover pagare i tre mesi di chiusura. Tutto resterà invariato: 48 euro per il taglio donna fatto da lui, 12 euro la piega ad Anzio, 25 euro a Roma e 35 a Milano e così via.

Le spese sono aumentate del doppio, perché tutte le cose sono monouso. Noi già utilizzavano precauzioni varie, ma adesso oltre a igienizzare le spazzole bisogna chiuderle all’intento di bustine apposite. Usavamo camici in tessuto che poi venivano lavati tramite un servizio di lavanderia. La mia politica, però, è quella di non alzare il prezzo, perché c’è gente che è stata tre mesi senza lavoro e quindi bisogna dare la possibilità a tutti di tornare a farsi i capelli non con un prezzo maggiorato. Trovo assurda la tassa Covid. Poi ci lamentiamo che l’economia non è ripartita, ma se la gente è stata a casa e non ha soldi, come si può alzare il prezzo?.

È questo il momento dei sacrifici, di turni più lunghi e chiusure tardive.

Nuovi saloni in Italia per Federico Fashion Style

Federico non ha paura nemmeno di parlare di futuro, del resto l'inaugurazione alla Rinascente ne è la prova. «C’erano in programma nuove aperture, ma in questa situazione storica saranno sicuramente tralasciate all’anno prossimo. La Rinascente era uno degli obiettivi che mi ero prefissato quest’anno e anche se c’è stato il Covid sono andato avanti per la mia strada». E a fine intervista, alla domanda se abbia dei sogni lavorativi non ancora realizzati, con la naturalezza che lo contraddistingue, ha confessato: «Io non mi sento realizzato in nulla anche se ho tanto successo per me non si smette mai di andare avanti e bisogna sempre credere in nuovi progetti». E i suoi sicuramente hanno il colore dell'oro.