8 Marzo 2021
15:48

Federica Pellegrini, tutti i tatuaggi della campionessa e il loro significato

Federica Pellegrini oltre allo sport ha un’altra grande passione: i tatuaggi. La nuotatrice sin da quando era adolescente ha sempre impresso sulla pelle tutti i momenti più importanti della sua vita. Ha cominciato con un dragone cinese sulla caviglia destra quando aveva 14 anni e non si è più fermata.
A cura di Giusy Dente

Federica Pellegrini è un vanto del nostro Paese. Dalla sua prima Olimpiade in poi ha continuato a macinare un successo dietro l'altro, un record dietro l'altro, ma accanto alla carriera sportiva ne ha affiancata anche una nel mondo dello spettacolo. Oltre a fare da testimonial per diverse campagne pubblicitarie, è anche giudice di Italia's Got Talent. Nel corso di questi anni sul suo corpo hanno fatto la comparsa diversi tatuaggi, con cui ha impresso sulla pelle tutti i momenti più importanti della sua vita.

I tatuaggi di Federica Pellegrini

Il primo tatuaggio di Federica Pellegrini risale a quando era ragazzina. Aveva 14 anni quando decise di farsi disegnare un piccolo dragone cinese sulla caviglia destra, seguito poco dopo da un’Araba Fenice sul lato sinistro del collo, nella parte interna. A questo, ha in seguito aggiunto la scritta "Rock'n'Roll", in onore del suo stile di vita.

La storica vittoria alle Olimpiadi di Pechino è stata decisiva nella sua carriera, difatti è tornata sulla simbologia della rinascita aggiungendo sul collo del piede sinistro altre due ali della Fenice, a simboleggiare probabilmente l'inizio di una nuova fase della sua vita. Sull’avambraccio sinistro ha invece un teschio messicano.

Tatoo dal valore affettivo

Sul fondoschiena la campionessa ha un tribale con la scritta “Nient’altro che noi”, fatto insieme al fratello. Mentre sul piede destro c'è la famosa scritta “Balù”, fatta quando era fidanzata col collega nuotatore Luca Marin. I due sono stati insieme dal 2008 al 2011 e Balù era il soprannome di lui. Forse pentita o forse semplicemente non ritenendo più adeguato quel tattoo sul suo corpo, Federica lo ha poi coperto con una rondine vivacemente colorata, una volta terminata la relazione.

Sul fianco sinistro ha tre grandi rose, tra i cui petali c'è il nome del suo storico allenatore Alberto Castagnetti (morto nel 2009). Due fiori sono rossi e uno bianco, circondati da foglie verdi: il richiamo all'Italia è palese. Sopra la rosa bianca c’è anche disegnata una libellula, simbolo di leggerezza dopo la difficile esperienza degli attacchi di panico. Al di sotto ci sono invece delle onde, con richiamo all'acqua, che si può dire sia il suo elemento naturale. Infine, al di sopra vi ha recentemente aggiunto un rosario. Federica Pellegrini ha dedicato un tatoo anche alla gatta Mafalda, dopo la sua scomparsa, posizionato sul fianco destro.

Un manifesto sulla pelle

Sul fianco destro Federica Pellegrini ha un tatuaggio piuttosto evidente: è il nono che ha realizzato, in ordine di tempo, dopo il teschio sull'avambraccio. Si tratta di una sorta di manifesto in cui spiega la propria personalità e il proprio modo di essere, alla vigilia di un altro momento cruciale della sua vita professionale: le Olimpiadi di Londra. Il tatoo recita: "Sono tranquilla, sono casinista, sono libera, ma so quel che voglio. Sono una che vive il presente ma guarda al futuro. Sono una piuma, sono un peso massimo, sono lampo e sono tuono, sono delicata, sono brutale, sono umile e sono orgogliosa. Sono timida e sono feroce, sono tenace, sono flessibile, sono impalpabile, sono concreta, sono una che va fino in fondo".

Federica Pellegrini prima e dopo, com'è cambiata la campionessa
Federica Pellegrini prima e dopo, com'è cambiata la campionessa
Federica Pellegrini fa un nuovo tatuaggio, il suo significato è molto profondo
Federica Pellegrini fa un nuovo tatuaggio, il suo significato è molto profondo
La versione sexy di Federica Pellegrini: è lei la più sensuale di Instagram
La versione sexy di Federica Pellegrini: è lei la più sensuale di Instagram
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni