Sempre più le celebrities stanno cercando di sfruttare i mezzi a loro disposizione, i social per esempio, non solo come belle vetrine per condividere la loro quotidianità. I media sono potentissimi modi per veicolare informazioni, per lanciare dei messaggi importanti, facendoli arrivare a una platea molto ampia e incentivare una riflessione su larga scala riguardo temi che è bene abbiano una certa rilevanza, oggi più che mai. Il body shaming è una questione molto sentita e che proprio in rete trova una sua grande espressione, visto che online è facile che le persone (personaggi pubblici e non solo) vengano attaccate per il loro aspetto fisico. Le critiche sono indirizzate soprattutto a chi non rientra in certi canoni, in certi prototipi, visto che la logica imperante pare sia quella dell'omologazione a tutti i costi, dell'inseguimento della perfezione. Ma andando oltre questi preconcetti si può scoprire tanta bellezza, quella bellezza che Emma Marrone vede nella giovane Casadilego, una delle più talentuose concorrenti di questa edizione di X-Factor. A lei ha rivolto parole molto intense nel corso del secondo Live del talent.

La bellezza dell'essere sé stessi

Elisa, questo il vero nome di Casadilego. Con i suoi 17 anni ha stupito il pubblico di X-Factor e ovviamente anche i giudici, che hanno riscontrato in lei una maturità espressiva e un talento poco comuni, in una ragazza della sua età. Fa parte della squadra Under Donne di Hell Raton e nel corso del secondo Live del talent show si è esibita sulle note di Xanny di Billie Eilish. L’intensità della sua interpretazione ha convinto tutti: Emma Marrone è rimasta particolarmente colpita, al punto da rivolgere a Casadilego delle parole molto importanti. «Alla tua età, per come funzionano adesso le cose, avere questo timore nel riguardarti, nel vederti allo specchio forse è un miraggio, il simbolo che forse c'è ancora qualcosa di sano in questa società e quindi è una cosa che deve essere preservata» ha detto il giudice trattenendo le lacrime. «Vorrei prestarti i miei occhi per farti vedere quanto è bello guardarti da fuori, quanto è bello vedere una cosa sana, pura, pulita. Una donna con la “D” maiuscola, una donna con le palle che non si è omologata all’immagine di Instagram, di Twitter, di Tiktok e di tutta quella me* *  * a che ci stanno propinando» ha poi concluso col sottofondo degli applausi del pubblico.

La diversità è unicità

L'augurio che le ha rivolto Emma è stato quello di rimanere sempre fedele a sé stessa e di conservare intatta la sua unicità, ma anche quel suo sguardo nei confronti del mondo, evitando di sporcarlo adeguandosi a chi la vorrebbe diversa. «Ti prego Eli, fammi solo una promessa. Rimani sempre così» le ha chiesto, sperando che abbia sempre la capacità di riconoscere chi sono le persone a cui affidarsi in questo ambiente bello ma pericoloso: «Ti auguro di avere la luce che ti fa vedere le mani giuste nelle quali stare». Le parole di Emma Marrone sono per tutti coloro che nella vita si sono sentiti poco aderenti all'immagine che gli altri avrebbero voluto di loro. L'invito è a non adeguarsi a quei modelli, ma piuttosto a seguire la verità del proprio essere e a conservare la propria diversità, che è unicità.