Elisabetta II non è solo la regina più longeva della storia inglese, nel corso della sua vita ha dimostrato di essere anche una moglie perfetta. Ieri, ad esempio, ha raggiunto un ennesimo traguardo: ha celebrato le nozze di platino con il marito Filippo d'Edimburgo, con il quale sta insieme da ben 70 anni. Per l'occasione ha organizzato una festa reale e ha posato a Buckingham Palace in compagnia del coniuge. La cosa che in pochi sanno è che, nonostante siano passati 70 anni dal giorno in cui ha pronunciato il fatidico "sì", l'abito bianco che indossava per l'occasione è ancora di gran moda: ecco qual è la sua storia.

La storia dell'abito da sposa della regina Elisabetta II.

Elisabetta II ha percorso la navata dell'abbazia di Westminster per sposare il marito Filippo d'Edimburgo ben 70 anni fa e ancora oggi si parla del vestito da sposa che indossava in quell'occasione. All'epoca era solo una principessa ma già sapeva che presto sarebbe diventata regina e non poteva che sfoggiare una creazione lussuosa e spettacolare. E' stata lei stessa a commissionarlo al sarto di fiducia Norman Hartnell, che aveva realizzato per lei 12 differenti proposte. Non si sarebbe mai aspettato che quella selezionata dalla regina sarebbe finita alla House of Commons.

Il motivo è molto semplice: al primo ministro era stato chiesto di garantire che i bachi di seta usati per vestire la futura regina non fossero coltivati in terre "nemiche". Il vestito bianco è stato realizzato con del raso scozzese ed era ricamato con cristalli e 10.000 perle provenienti dagli Stati Uniti. La cosa particolare è che le decorazioni erano ispirate alla Primavera di Botticelli. Per quanto riguarda scelto per il grande giorno, era quello a punte del casato di Hannove, risalente all’epoca di re Giorgio III, mentre il bouquet era stato realizzato con bellissime orchidee bianche e con un rametto di mirto, come voleva la tradizione iniziata dalla regina Vittoria. Elisabetta, inoltre, indossava due collane di perle, entrambe regalatele dal padre Giorgio VI, una delle due apparteneva ad Anne, l'ultima regina degli Stuart, l'altra alla moglie del re Giorgio II. Insomma, nel look da sposa della regina inglese nulla è stato lasciato al caso ed è proprio per questo che ancora oggi il suo abito viene considerato leggendario.

La storia d'amore tra la regina Elisabetta e Filippo d'Edimburgo.

Elisabetta II e Filippo d'Edimburgo si sono incontrati per la prima volta nel 1934 al matrimonio del duca di Kent, lo zio dell'allora principessa, e Marina di Grecia, la cugina di lui, ma si sono rivisti ancora dopo ben 3 anni, precisamente all'incoronazione di Giorgio VI. L'interesse è nato nel 1939 durante una visita alla base militare di Dartmouth, da allora Filippo ha cominciato a farle la corte, invitandola spesso a perdere un tè presso la River Room, dove si presentava sempre con un bouquet di rose e gelsomini. E' nel 1946 che ha chiesto a re Giorgio la mano dell'amata durante una battuta di caccia alla pernice. Anche se la regina madre non era convinta delle nozze perché considerava Filippo troppo povero per una futura regina, il padre ha acconsentito ma ne ha dato l'annuncio solo dopo il 21esimo compleanno di Elisabetta.

L'ufficializzazione del fidanzamento.

Il fidanzamento è stato ufficializzato il 9  luglio del 1947 e, come pegno d'amore, Filippo ha consegnato alla futura sposa un anello di diamanti fatto realizzare da Philip Antrobus LTD smontando una tiara della madre Alice. Il futuro re si è dovuto convertire alla religione anglicana, è stato costretto ad abbandonare il suo cognome Schleswig-Holstein-Sonderburg-Glücksburg che richiamava eccessivamente le origini tedesche e ha preso i titoli di barone di Greenwich, conte di Merioneth e duca di Edimburgo. Il 20 novembre del 1947 alle ore 11.30, i due fidanzati si sono sposati nell'abbazia di Westminster, dando vita a un evento in pompa magna che rappresentava la rinascita della nazione dopo la guerra. Hanno passato la prima parte della luna di miele a Broadlands, ospiti di lord Mountbatten, e una volta tornati a Londra si sono stabiliti a Clarence House. I due hanno avuto 4 figli: Carlo, Andrea, Anna, Edoardo.

Dopo l'ascesa al trono.

E' nel 1952 che Elisabetta ha appreso della notizia della morte del padre. Si trovava in Kenya con il marito ed è diventata regina d'Inghilterra l'anno successivo. Poco dopo l'ascesa al trono, il suo matrimonio ha però vissuto la prima crisi: Filippo pretendeva infatti che i figli portassero il suo cognome ma sia la nonna Mary che la regina si sono sempre opposte. Addirittura gli è stato proibito di sedersi accanto alla moglie durante la cerimonia di incoronazione ed è stato costretto a dormire in un appartamento attiguo in questo periodo di distacco. Con il passare del tempo e con la nascita dell'ultimo figlio Andrea sono riusciti a riavvicinarsi e da allora non si sono  mai più lasciati. Ieri hanno celebrato il 70esimo anniversario del loro matrimonio e sembrano essere ancora più innamorati che mai.