Elisabetta Franchi è uno dei più grandi nomi del mondo della moda e, nonostante il successo, non dimentica le sue origini. Ogni volta che viene intervistata non ci pensa su due volte a fare riferimento al passato difficile, è nata in una famiglia povera, le cui condizioni economiche erano così pessime da averla costretta ad abbandonare il liceo per andare a lavorare. Una volta cresciuta, la determinazione e la passione per il fashion system le hanno permesso di arrivare a una svolta, dandole la possibilità di costruire un vero e proprio impero che porta il suo nome. Uno dei tanti desideri che ha trasformato in realtà dopo aver raggiunto il successo? Diventare proprietaria di un'enorme casa immersa nella natura e dotata di ogni comfort.

La villa di Elisabetta Franchi era un rudere di campagna

Fin da piccola Elisabetta Franchi ha sempre avuto un sogno nel cassetto: acquistare e ristrutturare una casa di campagna, così da vivere una vita circondata dalla bellezza della natura. Nel 2000 ha trasformato il desiderio in realtà diventando proprietaria di un casale immerso nel verde delle valli bolognesi, per la precisione a 15 km di distanza dal centro città. Si trattava di un rudere risalente agli inizi del ‘900 su cui nessuno avrebbe scommesso niente, quando la stilista lo ha acquistato era un semplice capannone ma, grazie all'architetto e designer Alfredo Mattesini, è stata trasformata in una vera e propria reggia. L'ha soprannominata "La Contadina", più che una villa sembra essere un'oasi di pace naturale dove ritrovare la serenità tra i mille impegni lavorativi.

L'esterno con piscine e salotto

L'esterno della casa è immenso, si entra percorrendo un corridoio circondato da alberi, cespugli e addirittura un ruscello, una volta arrivati di fronte l'ingresso, si rimane senza fiato. Ci sono delle enormi piscine con tanto di divanetti dove prendere il sole, pavimenti in legno, un salotto outdoor e addirittura un giardino segreto, uno tra i suoi luoghi preferiti dove andare a trovare un po' di relax. Per entrare nella parte interna bisogna percorrere una galleria di vetro che porta direttamente nel salone, una camera arredata con statue originali, cuscini decorati con le iniziali del suo nome e quello del marito Adam Scarpellini, un enorme divano bianco e altri accessori dallo stile moderno, chic e minimal.

Nella cucina c'è un enorme foto della prima gravidanza

Per quanto riguarda la cucina, questa ha un'isola centrale, elettrodomestici di ultima generazione e un'enorme foto che mostra Elisabetta con il pancione, uno scatto a cui è molto legata, risalente alla prima gravidanza. La sala da pranzo, invece, con le sue pareti in vetro, il suo pavimento in marmo e il suo tavolo da oltre 10 posti, sembra essere quella di un ristorante stellato. Non è un caso che la Franchi organizzi spesso pranzi e cene con amici e parenti, rendendo il tutto più suggestivo con fiori, oggetti di design e accessori provenienti dai più remoti angoli del mondo. La camera a cui non è riuscita a rinunciare? Una mini palestra dove allenarsi quotidianamente. Insomma, la dimora di Elisabetta Franchi è un vero e proprio paradiso: chi non vorrebbe tornare in un luogo tanto meraviglioso al termine di una lunga giornata lavorativa?

Elisabetta Franchi ha altre due case

Oltre a quella di Bologna, soprannominata "La Contadina", Elisabetta Franchi ha anche altre due case, una a Cortina, l'altra a Milano Marittima. La prima risale agli anni '40 ma è stata ristrutturata nel 2012, ha ancora i soffitti in legno, un bovindo e un'enorme sala da pranzo in cui passa spesso le giornate con amici e parenti. Al piano superiore ci sono le camere da letto, la cui particolarità sta negli arredi iper moderni che si differenziano da quelli che solitamente si trovano nelle case di montagna. La villa a Milano Marittima è il suo luogo preferito quando vuole rilassarsi senza allontanarsi troppo da Bologna. Si tratta di un'abitazione in cui trionfa il lusso, la pulizia e la raffinatezza delle linee. Gli arredi? Naturalmente all'ultima moda.