Masturbarsi è una cosa assolutamente naturale che, a dispetto di quanto si è sempre pensato, fa anche benissimo alla salute. Purtroppo, per il sesso femminile non è facile ammettere che lo si fa con una certa regolarità, visto che esistono ancora troppi luoghi comuni sull’argomento.

La paura è che si possa essere giudicate delle poco di buono o, peggio, delle persone incapaci di trovare un partner in carne ed ossa. Secondo una recente indagine pubblicata sul “Journal of Sex Research”, maschi e femmine si masturbano più o meno con la stessa frequenza. In particolare, sono state analizzate le abitudini sessuali di 1.452 uomini e 1.566 donne di età compresa tra 18 e 22 ed i risultati sono stati chiari. In media le donne cominciano a masturbarsi poco dopo i 12 anni, mentre i maschietti iniziano ad esplorare il loro corpo quasi a 14 anni.

Quando però è stato chiesto con quanta frequenza ci si dedicasse all’autoerotismo in età adulta, solo l’85,5% del sesso femminile ha avuto il coraggio di ammetterlo di farlo regolarmente, contro il 98,9% degli uomini. Il sondaggio ha rivelato inoltre che anche le donne fantasticano di essere con il partner dei loro sogni mentre si toccano, proprio come fanno i maschi. Solo l’8% di loro, però, ha dichiarato di utilizzare dei giocattoli erotici. Insomma, sembra proprio che tra uomini e donne non ci siano differenze sostanziali quando si parla di masturbazione, l’unica differenza sta nel fatto che per il sesso femminile è ancora un tabù e, di conseguenza, viene considerata una cosa da nascondere a tutti i costi.