E’ morta Marina Ripa di Meana, aveva 76 anni e da tempo combatteva contro una il cancro, malattia di cui non ha mai voluto parlare in tv. E' stata una stilista, una scrittrice, un'opinionista e si è sempre distinta per i suoi look esuberanti e sopra le righe. Tra le ultime apparizioni pubbliche c'è stata quella alla Festa del Cinema di Roma, dove aveva detto addio ai capelli rosso fuoco per sfoggiare una inedita chioma nera. Negli ultimi tempi sapeva di essere in fin di vita, tanto che diceva spesso agli amici che questo probabilmente sarebbe stato il suo ultimo Natale. Oggi il mondo dello spettacolo piange la sua scomparsa, consapevole del fatto che nessuno riuscirà a vantare uno stile tanto stravagante come il suo.

I look stravaganti di Marina Ripa di Meana.

Marina Ripa di Meana è stata una dei personaggi più famosi della tv italiana, dove ha sempre fatto parlare di sé per i suoi look stravaganti e sopra le righe. Essendo stata una stilista nel corso della sua carriera, era sempre attenta alle ultime mode e tendenze e puntava a distinguersi "dalla massa" ma è sui red carpet che riusciva a esprimere al meglio la sua natura esuberante. Dava spazio a lunghi abiti da sera, boa di piume, scarpe dai tacchi vertiginosi, anche se non ha mai disdegnato i pantaloni palazzo, quelli dal taglio classico e le camicie, portate solitamente sbottonate sul décolleté. Come dimenticare le sue "sfilate" sul tappeto rosso del Festival di Venezia, dove ad esempio qualche anno fa ha indossato un abito con scollo bardot e gonna ampia, decorato con stampe carnevalesche in blu e nero, paragonato a una bottiglia? Gli accessori a cui non riusciva proprio a rinunciare, però, sono i cappelli vistosi e unici nel loro genere.

La passione per i cappelli.

Ne ha sfoggiati di ogni tipo, da quello con le corna nere in stile diavolo a quello con una vera e propria gabbia per uccelli che le cingeva la testa, fino ad arrivare a quello con il grosso ragno nero con dei piccoli ragnetti in metallo applicati o a quello con delle piume di pavone colorate. A contraddistinguerla nel corso di tutta la sua carriera è stata la chioma rosso fuoco: Marina ha sempre portato i capelli lunghi fino alle spalle, spaziando tra acconciature ricce e mosse ma non variando mai il colore. L'unica volta in cui era apparsa in versione "dark lady" è stata qualche mese fa alla Festa del Cinema di Roma, dove probabilmente si è servita di parrucca ed extension per avere una chioma tanto scura. Oggi sono molti i rappresentanti del mondo dello spettacolo che piangono la sua scomparsa: difficilmente ci sarà qualcuno che riuscirà a portare con tanta grazia dei capi tanto originali come ha fatto lei.

Dal debutto nella moda al secondo matrimonio.

Marina Elide Punturieri detta Marina, coniugata Ripa di Meana e precedentemente conosciuta come Marina Lante della Rovere, è nata a Reggio Calabria nel 1941 e ha sempre avuto la passione per la moda, tanto che, dopo aver completato gli studi, ha cominciato a lavorare come stilista, aprendo un atelier di alta moda a Piazza di Spagna, a Roma, insieme all'amica Paola Ruffo di Calabria. A partire dagli anni Sessanta è diventata una delle protagoniste della vita mondana della capitale, dove ha conosciuto il membro di una delle più famose famiglie aristocratiche dell'epoca, Alessandro Lante della Rovere, che ha sposato nel 1964 e dal quale ha avuto una figlia, Lucrezia. E' proprio dopo le nozze che ha cominciato a frequentare gli ambienti altolocati della nobiltà capitolina, ha conosciuto Moravia e Pasolini, Mario Schifano, Tano Festa e negli anni successivi ha avuto una relazione extraconiugale con il pittore Franco Angeli. Dopo aver divorziato dal primo marito, ha sposato il marchese Carlo Ripa di Meana nel 1982. I testimoni di nozze erano Alberto Moravia, Goffredo Parise e Bettino Craxi.

Marina Ripa di Meana, l'esuberante regina della tv italiana.

E' dopo il secondo matrimonio che Marina Ripa di Meana è apparsa sempre più spesso in televisione, ha recitato in alcuni film come "Assassinio sul Tevere", è diventata la valletta di Maurizio Costanzo fino a quando non gli ha tirato una torta in faccia durante una delle puntate di "Grand'Italia",  ha scritto una decina di libri autobiografici, è stata ambasciatrice dell'IFAW, per una delle cui campagne ha posato completamente nuda con una folte peluria sul pube, è stata opinionista, cosa che le ha permesso di mettere in risalto la sua natura anticonformista ed esuberante. Nel 2009 ha preso parte anche al reality show "La fattoria", dal quale si è ritirata per problemi di salute. Negli ultimi anni sono state sempre più poche le sue apparizioni pubbliche, anche se fino alla fine è riuscita sempre a distinguersi per il suo stile unico e originale. Oggi sia i personaggi del mondo dello spettacolo che i fan la piangono: ha avuto il merito di strappare a tutti un sorriso con i suoi look originalissimi.