8.104 CONDIVISIONI
27 Novembre 2015
17:47

Dolore alle mani: ecco le cause e le possibili cure

Vi è mai capitato di avere un forte dolore alle mani? Anche se il fastidio è passeggero, sintomi simili non devono essere sottovalutati: potrebbero nascondere dei problemi più gravi.
A cura di Valeria Paglionico
8.104 CONDIVISIONI

Vi è mai capitato di sentire un dolore alle mani forte ed insistente? Anche se non bisogna farsi prendere dal panico, è importante non sottovalutare i piccoli segnali che ci invia il nostro corpo, anche se sono solo dei fastidi passeggeri, poiché potrebbero nascondere dei problemi più profondi.

Tunnel carpale – Una delle patologie più comuni che porta un forte dolore alle mani è la sindrome del tunnel carpale, causata da una compressione del nervo mediano del polso. Inizialmente, si manifesta solo con intorpidimento e formicolio nelle ore notturne e a lungo andare porta all’irrigidimento delle dita e a difficoltà nel muovere la mano. E’ un problema che si cura con antibiotici e polsiera, anche se, nel caso in cui i farmaci non riuscissero a far passare il dolore, bisogna ricorrere all’intervento chirurgico.

Malattia di Quervain – La malattia di Quervain è un’infiammazione della guaina che riveste i tendini del pollice e colpisce soprattutto coloro che compiono movimenti ripetitivi con le mani, magari per lavoro. E’ una malattia che provoca dolori al polso e al pollice, che può essere curata con un tutore e dei farmaci antinfiammatori. Anche in questo caso, se il dolore non va via, si dovrà effettuare l’intervento chirurgico.

Dito a scatto – Il dito a scatto è una patologia che si manifesta con un dolore al palmo e con una flessione a scatto delle falangi quando si piegano e si richiudono. E’ un problema che colpisce i tendini flessori, lungo i quali si formano dei noduli che impediscono il normale scorrimento sottocute. Antinfiammatori, tutori o interventi sono le possibili soluzioni al problema.

Artrite reumatoide – Questa è l’unica delle patologie che provocano un forte dolore alla mano che non può essere curata in modo definitivo. Provoca fitte, dolore e rigidità appena scegli e scompare man mano che le articolazioni si “riscaldano”. E’ un’infiammazione cronica che può essere semplicemente lenita con i farmaci ma non del tutto eliminata.

8.104 CONDIVISIONI
Che cosa è la vulvodinia: sintomi, cause e cure e perché è così difficile la diagnosi
Che cosa è la vulvodinia: sintomi, cause e cure e perché è così difficile la diagnosi
Diastasi addominale: i sintomi, le cure e i fattori di rischio in gravidanza
Diastasi addominale: i sintomi, le cure e i fattori di rischio in gravidanza
Sindrome dell'ovaio policistico: la ginecologa spiega quali sono le cure giuste da seguire
Sindrome dell'ovaio policistico: la ginecologa spiega quali sono le cure giuste da seguire
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni