Vi è mai capitato di provare un incredibile dolore al cuoio capelluto e di avere fastidio ogni volta che si muovono i capelli? Non si tratta di un semplice mal di testa, si chiama scalpodynia o burning scalp syndrome, meglio conosciuto come tricodinia ed è un'infiammazione acuta del cuoio capelluto. I sintomi sono evidenti: prurito, formicolio, bruciore, pelle che tira, sensazione di fastidio alla radice e a primo impatti si pensa che sia un problema dei capelli.

Il dolore si avverte quando vengono accarezzati o pettinati i capelli e aumenta mentre ci si fa lo stampo o quando si legano in una coda di cavallo, in una treccia o in uno chignon. A causare un disturbo simile possono essere le ragioni più svariate. Il più delle volte si tratta di stress e ansia ma dietro il fastidio si possono nascondere anche altri tipi di problemi come forfora, acne, follicolite, psoriasi o eccessiva produzione di sebo e della proteina P da parte dei bulbi. Come se non bastasse, l'infiammazione può peggiorare quando i capelli vengono lavati troppo spesso o anche quando vengono tenuti sempre legati.

Quando il dolore non scompare per settimane, sarebbe opportuno rivolgersi a un medico, così da capire qual è la causa che lo scatena. Solo in questo modo, si potrà capire la terapia giusta da seguire. Sarebbe bene inoltre evitare i lavaggi troppo frequenti, tenere la chioma sciolta e tagliarla spesso, così da rafforzarla. La prossima volta che vi troverete di fronte a un fastidio simile non fatevi prendere dal panico e chiedete consiglio a uno specialista: potrebbe essere solo un effetto dell'eccessivo stress.