Ottobre è il mese della prevenzione del cancro al seno e, per sostenere la causa, milioni di donne si sono tolte il reggiseno nel NoBraDay. Uno studio con condotto presso l'Università di Franche-Comte nella città di Besançon ha dimostrato che non indossarlo migliora la salute del sesso femminile. Per 15 anni, sono state analizzati gli effetti che l’indumento ha avuto su un gruppo di donne dai 18 ai 35 anni e il risultato è stato incredibile. Il reggiseno non dà supporto al torace o alla colonna vertebrale e provoca dolori al collo.

Abbiamo sempre pensato che lo scopo primario del reggiseno fosse sostenere il seno e donare un aspetto più composto alle donne che fanno sport, che lavorano o semplicemente che passeggiano in strada. Tuttavia, dobbiamo ricrederci. Non abbiamo realmente bisogno di un reggiseno per la nostra salute. Col passare del tempo, l’indumento impedisce lo sviluppo del tessuto mammario, tanto che le donne che hanno scelto di non indossarlo hanno un seno più sviluppato di almeno 7 millimetri. Lo studio ha dimostrato anche che i reggiseni non migliorano la circolazione sanguigna e che addirittura riducono la tonicità e l’elasticità di questa parte del corpo.

Perché tutte continuano ad indossarlo? Si tratta di un vero e proprio codice morale imposto dalla società. Ogni volta che si vede in strada una donna senza reggiseno la si etichetta automaticamente come una persona scandalosa. Il consiglio è dunque quello di evitare la lingerie stretta e scomoda, soprattutto quando si è a casa o mentre si dorme. L’ideale sono i reggiseni sportivi, quelli privi di ferretti e imbottiture. E’ proprio il caso di dire che la libertà non è mai stata così benefica per il proprio corpo.