6.529 CONDIVISIONI
25 Maggio 2014
23:49

Dimmi come dormi e ti dirò chi sei, le posizioni la dicono lunga sul carattere

La posizione in cui si dorme può raccontare il carattere di una persona: quando ci si addormenta ogni barriera razionale e fisica viene meno e la nostra essenza spunta fuori.
A cura di Simona Saviano
6.529 CONDIVISIONI

La posizione in cui si dorme può dirla molto lunga sul carattere di una persona: quando ci si addormenta pare che ogni barriera fisica e psicologica venga meno e la propria essenza spunti fuori, senza neanche far troppa fatica. Se le posizioni in cui ci si addormenta accanto al proprio partner possono raccontare il tipo di storia d'amore, le modalità in cui riusciamo ad addormentarci più facilmente rivelano dettagli, forse non ancora noti, della nostra personalità. Lungi dall'essere una scienza esatta, alcune ricerche inglesi condotte dal prof. Chris Idzikowski, direttore del Centro Studi per il Sonno nel Regno Unito hanno messo in luce che le tipiche posizioni assunte durante il sonno sono correlate ad alcuni specifici tratti caratteriali. Nei suoi studi il professore sottolinea come ci sia una buona percentuale di soggetti che non ama, o che non riesce, ad assumere diverse posture durante il sonno: solo il 5% varia il modo in cui si infila sotto le lenzuola ogni sera.

Le teorie del professore Idzikowski sono certamente intriganti: trovare una specifica correlazione tra la personalità e il modo in cui ci si addormenta ogni notte sembra una sceneggiatura di fantascienza. E invece il nostro linguaggio corporeo, che ci accompagna durante il giorno, sembra non ci abbandoni neanche di notte. Le posizioni che oggi sono notoriamente conosciute in tutto il mondo prendono spunto proprio dagli studi condotti dal professore Idzikowski.

La posizione "fetale" (o del pensatore): 41%

Il 41 % della popolazione adulta non riesce a dormire se non in posizione fetale. Stesi sul fianco, ginocchia portate al petto e braccia raccolte: è forse la posizione più conosciuta nel mondo e quella che ci riporta inconsciamente nei nove mesi trascorsi all'interno del grembo materno. Chi dorme in questo modo rivela un bisogno estremo di protezione, rassicurazione. Tale posizione interessa anche soggetti "impensabili", coloro che durante la giornata appaiono freddi e cinici agli occhi esterni: in realtà nascondono una grande sensibilità e timidezza. Del 41% degli interessati, il doppio dei soggetti che dorme in questa posizione è rappresentato da donne.

La posizione "a tronco": 15%

Il 15% dei soggetti che hanno fatto parte degli studi del Dr. Idzikowski hanno dormito così, con una posizione che ricorda il tronco di un albero. Braccia ben distese lungo il corpo e testa sul cuscino: la posizione indica una personalità molto estroversa e socievole, forse troppo. I soggetti che dormono a "tronco" tendono a riporre troppa fiducia nel prossimo, al punto da sembrare ingenui. Inoltre chi tende a dormire così riporta problemi di postura, dovuti alla posizione del collo assunta durante le ore di sonno.

La posizione del "cercatore": 13%

E' la tipica posizione delle persone che hanno una personalità non facilmente decifrabile: il 13% dei soggetti che hanno preso parte allo studio in questione, e che statisticamente rispecchiano la popolazione mondiale, dorme nella posizione del "cercatore". Stesi sul fianco, braccia piegate e in avanti quasi come se si stesse pregando e gambe distese, le persone che dormono così hanno un carattere aperto e sincero ma, in alcune occasioni, possono diventare freddi, cinici e diffidenti. Spesso si tratta di individui che cambiano idea molto difficilmente e lentamente: una volta individuata la strada, è raro che qualcuno possa convincerli a modificare il proprio percorso.

La posizione del "soldato": 8%

Rigorosi, leali, esigenti verso se stessi e verso il prossimo: l'8% della popolazione dorme nella posizione del "soldato". Braccia lungo i fianchi, gambe dritte e supini, chi dorme così è generalmente una persona riservata e tranquilla. Non amano agitarsi ma pretendono molto dagli altri. I "soldati" sono coloro che russano di più e fanno un numero maggiore di incubi.

La posizione "a caduta libera": 7%

Solo il 7% della popolazione mondiale dorme nella posizione "a caduta libera": coloro che si addormentano con la testa verso il basso e abbracciando il proprio cuscino sono persone determinate, molto passionali ma che non riescono sempre a gestire situazioni critiche e cariche di stress. Notoriamente si tratta di individui molto socievoli, qualche volta impertinenti e dai nervi non proprio saldi. Non adorano essere criticati, né di ritrovarsi invischiati in situazioni "estreme".

La posizione "a stella marina": 5%

Il 5% della popolazione dorme come "una stella marina": come una stella a cinque punte, supini con testa, braccia e gambe aperte lontane tra di loro, il soggetto sembra formare una stella. Chi si addormenta in questa posizione è una persona che ha tanti amici: generoso, molto disponibile, pronto ad aiutare il prossimo e ad ascoltare chi gli sta intorno, il soggetto "a stella marina" non ama essere al centro dell'attenzione.

6.529 CONDIVISIONI
Come dormi la notte? Ecco il significato delle posizioni del sonno
Come dormi la notte? Ecco il significato delle posizioni del sonno
142.260 di Mantra
Dimmi che vacanza fai e ti dirò chi sei: perché le ferie raccontano qualcosa di noi
Dimmi che vacanza fai e ti dirò chi sei: perché le ferie raccontano qualcosa di noi
Dimmi come ti trucchi e ti dirò che donna sei
Dimmi come ti trucchi e ti dirò che donna sei
10.964 di Donna Fanpage
Ddl Zan, la delusione del mondo della moda. Pierpaolo Piccioli: "Il mio Paese non è quello che applaudiva"
Ddl Zan, la delusione del mondo della moda. Pierpaolo Piccioli: "Il mio Paese non è quello che applaudiva"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni