La depilazione con il filo è una tecnica orientale, particolarmente adatta alle pelli più sensibili: veniva utilizzata dalle donne persiane e indiane per rimuovere i peli superflui nelle grandi occasioni. Oggi è un metodo molto conosciuto e apprezzato anche in Italia: una valida alternativa a ceretta, pinzetta, rasoio, creme depilatorie, epilatori, ecc… La ceretta con filo orientale si pratica con un filo di seta o di cotone per depilare soprattutto le sopracciglia, ma anche la peluria del viso e i baffetti: rimuove in modo facile e veloce i peli alla radice, ottenendo così una pelle liscia, morbida e senza irritazioni. Ma scopriamo di più su questo metodo di depilazione efficace, sicura e senza controindicazioni, conoscendone tutti i vantaggi e gli svantaggi.

Come funziona la depilazione con il filo e come realizzarla a casa

Per la depilazione con il filo si utilizza un filo di seta o di cotone che deve essere torto tra le dita in una sorta di spirale, trattenendolo con le dita o con la bocca, e facendolo passare sulla zona da epilare. Con un movimento rapido il filo catturerà il pelo strappandolo alla radice in modo preciso. Con il tempo il pelo risulterà così indebolito: per ottenere questo risultato bisognerà ripetere questa operazione due volte al mese per almeno 2 anni.

Potete praticare questo metodo di depilazione in un centro estetico, con prezzi che variano dai 15 ai 30 euro, in base alle aree da trattare. È possibile però cimentarsi anche con il fai da te, effettuadola a casa: imparare questa tecnica, infatti, è davvero semplice; servirà solo un po' di pratica per eseguirla alla perfezione. Come prima cosa vi occorrerà un filo di seta o di cotone: posizionatevi davanti allo specchio e prendete tra le dita una lunghezza di filo che vi consenta di fare la spirale. Legate le estremità del filo e cominciate la depilazione: tenete il filo con il dito medio, il mignolo e l'anulare e fatelo ruotare per 3-4 volte realizzando una spirale. Inserite poi l'indice e il pollice ed effettuate il movimento aprendo le dita di una mano e chiudendo quelle dell'altra: in questo modo consentirete alla spirale di scorrere. Appoggiate il filo sulla pelle, fatelo scorrere contropelo e strappate.

Depilazione con il filo arabo: i pro e i contro e le differenze con gli altri metodi

La depilazione con il filo arabo viene utilizzata soprattutto come metodo alternativo per definire le sopracciglia in modo perfetto, delineandole nella forma desiderata. Si tratta di una tecnica che presenta molti vantaggi e alcuni svantaggi: tra i pro c'è sicuramente che si tratta di un metodo senza controindicazioni, una depilazione igienica e quasi indolore che non irrita la pelle, non provoca prurito, peli incarniti o micro lesioni, a differenza della ceretta, e che indebolisce gradualmente il pelo. Inoltre stimola la circolazione e ha un particolare vantaggio: non solo rimuove i peli uno ad uno alla radice, ma elimina anche la peluria sottile. A differenza della pinzetta, garantisce una maggiore precisione, in quanto scegliamo noi quali peli estirpare: cosa impossibile da fare con la ceretta. Rispetto all'uso della pinzetta, la depilazione con il filo ha anche il vantaggio di essere molto più veloce, eliminando anche i piccoli peli presenti sulla palpebra superiore, nel caso delle sopracciaglia. Infine lascia la pelle levigata e morbida in quanto non aderisce alla pelle, come avviene invece per ceretta o rasoio.

Tra i contro c'è che la depilazione con il filo orientale potrebbe risultare difficile da eseguire da sole, soprattutto all'inizio: soprattutto le prime volte è quindi consigliato rivolgersi ad un'estetista specializzata. Inoltre i risultati legati all'indebolimento della peluria non sono immediati, ma occorre eseguirla regolarmente per almeno 2 anni. Solitamente non si utilizza su zone estese del corpo, come gambe e inguine, in quanto il procedimento risulterebbe troppo lungo.