Passare le giornate in spiaggia tra bagni, mare e relax è uno dei piaceri della vita e non è un caso che le ferie siano attese per un anno intero. Anche se tutti sognano di ritrovarsi in una location esotica in compagnia degli amici di sempre, non sempre le cose vanno così e non di rado ci si accontenta di spiagge affollatissime, circondati da persone fastidiose e poco educate. Tra palestrati, modaioli, cafoni e intellettuali, ecco chi sono i 9 "tipi da spiaggia" più odiosi al mondo.

1. Il modaiolo – Il modaiolo è quello che sarebbe disposto a indossare ogni abito e accessorio pur di essere trendy, anche degli slip striminziti o degli occhiali da sole di dubbio gusto. Naturalmente, non può fare a meno di scattarsi un selfie per sfoggiare il suo incredibile look, peccato che finisca solo per essere ridicolo.

2. Il palestrato – Quale migliore occasione dell'estate per mettere in mostra i muscoli scolpiti? Dopo aver passato un anno intera in palestra, l'uomo con gli addominali e i bicipiti marmorei vuole solo sfoggiare gli incredibili risultati, a costo anche di assumere delle posizioni davvero ridicole.

3. Il salutista – Il salutista è invece quello sempre ossessionato dalla dieta, anche in spiaggia. Porta con sé un termos con una macedonia o un'insalatina e cerca di convincere gli amici ad abbracciare il suo stile di vita salutista. Così facendo, però, risulta solo odioso agli occhi degli altri.

4. Il dipendente dallo smartphone – Certo, ormai tutti non possono fare a meno di scattarsi un selfie in vacanza, ma il dipendente dallo smartphone esagera. Non passa neppure un minuto lontano dal cellulare e documenta ogni suo spostamento con delle foto. Quando non raggiunge un minimo di 10 like con un suo post, rischia di sentirsi male per la disperazione.

5. L'amante degli animali – L'amante degli animali è quello che non può fare a meno di portare il suo cucciolo al mare e che lo tiene libero, incurante del fatto che potrebbe infastidire qualcuno. Quando qualcuno glielo fa notare, la sua risposta è indignata, come se con quella lamentela si dimostrasse disumanità.

6. L'intellettuale – A chi non è mai capitato di incontrare in spiaggia un uomo che preferisce restare all'ombra dell'ombrellone a leggere un libro piuttosto che divertirsi con gli amici? Quello che ci si chiede è per quale motivo si sia preso la briga di indossare il costume e di prendere un lettino quando poteva fare le stesse cose comodamente seduto a casa.

7. Il cacciatore – Il cacciatore è quello che va in spiaggia con un unico obiettivo: rimorchiare. Non gli importa nulla del relax o del paesaggio da sogno che lo circonda, per lui esistono solo le donne, i loro bikini e le loro forme da urlo. A volte, però, usa delle tattiche davvero ridicole per far cadere tra le sue braccia una possibile preda.

8. Il mangione – Per molti, andare al mare significa lasciarsi andare a ripetuti peccati di gola. E' per questo che i "tipi da spiaggia mangioni" portano con sé una borsa frigo enorme con le specialità culinarie più svariate, dalle bibite ai panini, fino ad arrivare alla pasta fredda e alla frittura di pesce: è più un picnic che una giornata di mare.

9. Il cafone – Canotta, zoccoli, tatuaggi in vista e asciugamano sulla spalla: il classico "cafone" è quello che non si preoccupa di nulla e di nessuno quando si parla di look da spiaggia. A completare il tutto, c'è il suo tono di voce elevatissimo. A fine giornata, i vicini di ombrellone sanno tutto di lui semplicemente perché si sono ritrovati ad ascoltare le sue telefonate.