Negli ultimi anni sono sempre di più le persone che scoprono di essere intolleranti al glutine e che devono eliminare alcuni alimenti dalla loro dieta per evitare di avere problemi di gonfiore, dolori addominali o, peggio, gravi reazioni allergiche. La cosa però non è facilissima visto che questo ingrediente è presente nel grano, nell’orzo, nel frumento, nel kamut e nella segale, cioè quasi in tutti i cibi che vengono venduti nei supermercati. Non basta dire addio a pane, pasta, pizza e biscotti, è necessario fare molta più attenzione a ciò che si mangia. Ecco quali sono gli alimenti "insospettabili" che potrebbero nascondere tracce di glutine.

Salsa di soia – Gli amanti del sushi celiaci devono stare molto attenti a quello che mangiano al ristorante giapponese. Anche la salsa di soia, infatti, è dannosa per il loro organismo. E' a base di orzo fermentato e, a meno che non sia gluten-free, potrebbe scatenare terribili regioni allergiche.

Dadi per il brodo – I dadi per il brodo non sono l'ideale per i celiaci, visto che solitamente contengono sempre il glutine. Prima di acquistarli sarebbe bene guardare l'etichetta e capire con quali ingredienti sono stati realizzati.

Glassa all’aceto balsamico – Sono molti i condimenti per l'insalata come la glassa all'aceto balsamico usati per dare cremosità al pasto che contengono farina di frumento e che quindi non possono essere consumati dai celiaci. Meglio usare del succo di limone, dell'olio di avocado o dell'aceto di miele per andare sul sicuro.

Hamburger vegetariani – I prodotti vegetariani che sostituiscono la carne solitamente vengono realizzati con il glutine di frumento. Prima di comprarli, è bene accertarsi che siano gluten-free.

Curry – Anche se sembra assurdo, il curry in polvere contiene tracce di glutine poiché spesso subisce una "contaminazione crociata", cioè i microbi patogeni finiscono in quel determinato alimento attraverso il passaggio diretto o indiretto da un altro cibo. Per evitare che succeda bisogna usare utensili diversi quando si prepara il pranzo.

Cioccolato – I celiaci che amano il cioccolato dovranno darsi un "pizzico della pancia": il loro dolce preferito contiene il glutine e può essere consumato solo nella versione glutei-free. Certo, non è gustosa come l'originale ma bisognerà accontentarsi.

Alcolici – La birra, si sa, è ricca di glutine ma in pochi sanno che anche alcuni liquori sono sconsigliati ai celiaci. Vodka, whiskey e bourbon sono solo alcuni degli alcolici fatti con segale, orzo e frumento.

Zuppe – I celiaci dovrebbero evitare di mangiare anche le minestre già pronte. Contengono farina di frumento o glutine di frumento, ingredienti che vengono usati come addensante. Per mangiare sano senza correre rischi è consigliabile preparare una zuppa in casa con verdure fresche e carne.

Latte e latticini – Il latte in polvere o condensato, gli yogurt o le creme, i budini, i formaggi fusi e spalmabili possono contenere il glutine. Meglio evitare anche il latte di soia, riso, mandorle, o il tofu, che potrebbero essere stati prodotti con ingredienti dannosi per la salute dei celiaci.

Gelato – Ancora brutte notizie per i celiaci: per evitare gravi reazioni allergiche dovrebbero eliminare anche il gelato dalla loro dieta. Solitamente, infatti, il glutine viene utilizzato come agente legante e potrebbe mettere a rischio la loro salute.