464 CONDIVISIONI
11 Luglio 2016
11:01

Dacrifilia: il piacere sessuale provato quando il partner piange

La dacrifilia è il piacere sessuale che si prova quando si vede il partner piangere. Scopriamo per quale motivo può essere considerata una forma di perversione.
A cura di Valeria Paglionico
464 CONDIVISIONI

La dacrifilia è il piacere sessuale che si prova quando si vede il partner piangere. Le lacrime sono solitamente un modo per esprimere tristezza, debolezza, o per scaricare lo stress accumulato in un momento difficile. Il dacrifilio è felice di poter soccorrere il partner, di sentirsi utile ed empatico ma, allo stesso tempo, non riesce a fare a meno di eccitarsi di fronte ad una situazione simile. Dall’altro lato, anche il decrifilo passivo, cioè la persona che non trattiene le lacrime, prova piacere poiché il pianto è un momento di rilascio emotivo, durante il quale aumenta la produzione di endorfine, cosa che ha un effetto positivo sull’umore. Così come la sonnofilia, l'efefilia e l'arpaxofilia, anche la dacrifilia è venuta all’attenzione del pubblico grazie al film spagnolo “Kiki e i segreti del sesso”, dove una delle protagoniste si eccita ogni volta che vede il fidanzato piangere, trattando l'argomento in modo ironico, bizzarro e divertente, anche se si tratta di una vera e propria perversione sessuale.

La dacrifilia è una perversione sessuale?

La dacrifilia viene solitamente associata ad una forma di sadomasochismo poiché si gode sessualmente di fronte ad una sofferenza altrui. Le persone che hanno questa perversione sessuale, però, non provocano il pianto del partner volutamente, ma aspettano che le lacrime arrivino da sole. In questo modo, si instaura lo stesso un rapporto dominatore/sottomesso, nel quale il primo è quello che dà piacere, il secondo è quello “umiliato”, ed è proprio questo che renderebbe l’esperienza più stuzzicante. Che siano provocate da un film, da un momento difficile o dalla felicità, non importa, l’effetto sulla loro eccitazione è sempre lo stesso. Dal punto di vista psicologico, il decrifilo vuole sentirsi dominatore grazie al suo potere di controllare la risposta psicologica del sottomesso, anche se può essere sintomo di disturbi più gravi. Per coloro che godono sessualmente nel vedere il partner piangere è consigliabile rivolgersi ad uno specialista quando la cosa diventa irrefrenabile, tanto da causare disagio a livello sociale.

464 CONDIVISIONI
La circoncisione non incide sul piacere sessuale: ecco perché
La circoncisione non incide sul piacere sessuale: ecco perché
Andare in bici diminuisce il piacere sessuale delle donne
Andare in bici diminuisce il piacere sessuale delle donne
Le donne hanno più partner sessuali degli uomini: sono loro le più attive a letto
Le donne hanno più partner sessuali degli uomini: sono loro le più attive a letto
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni