Qualche mese fa la storia di Eloise Parry aveva sconvolto il web. La ragazza aveva 21 anni e, pur di perdere qualche chilo di troppo in vista dell’estate, aveva deciso di ingerire delle pillole dimagranti acquistate sul web. Dopo poche ore aveva cominciato a sentirsi male ed era corsa nell’ospedale della sua città. Anche se era perfettamente lucida, i medici le avevano detto che la situazione era davvero grave ed infatti è morta poco dopo, lasciando i suoi familiari senza parole.

Oggi, è stato diffuso un messaggio che la ragazza aveva scritto poco prima di perdere la vita ad un docente del suo corso di studi presso la Glyndwr University di Wrexham. “Ho fatto un casino, ho preso delle pillole e sto male. Ho iniziato a vomitare subito dopo, penso che sto per morire”, aveva detto Eloise che chiaramente sentiva che qualcosa non andava nel suo corpo. Dopo la sua morte, i medici le hanno fatto l’autopsia e i risultati sono stati davvero incredibili. Le pillole contenevano il dinitrofenolo, una sostanza tossica illegale, che ha letteralmente “consumato” il corpo della ragazza dall’interno.

Il Dnp oggi è ufficialmente considerato un composto chimico mortale e solo ora si capisce la causa di molte altre morti avvenute nel Regno Unito, che possono essere ricondotte proprio a questa sostanza. Quello che è capitato ad Eloise è davvero assurdo, una ragazza di 21 anni non può morire solo perché desidera di perdere peso. Si spera che in futuro ci saranno dei maggiori controlli sulle pillole vendute sul web, che ancora oggi possono essere acquistate con estrema facilità.