Noemi, alias Veronica Scopelliti, nelle ultime ore ha sconvolto i fan, apparendo decisamente trasformata sui social. La cantante si è messa per la prima volta in bikini ma la cosa particolare è che ha rivelato una silhouette impeccabile su Instagram. Ha perso 15 chili ma come ci è riuscita in così poco tempo? Si è affidata al fitness e allo sport, in particolare al metodo Tabata, chiamato anche Guerrilla Cardio: si tratta di un allenamento ad alta intensità che brucia i grassi e migliora la resistenza.

Cos'è il metodo Tabata seguito da Noemi per dimagrire

Per una trasformazione tanto drastica Noemi ha unito due cose: un regime ipocalorico e un allenamento ad alta intensità. Se da un lato ha preferito non dare nessun dettaglio sulla dieta seguita, in fatto di attività fisica non ha esitato a dichiarare di essersi affidata al Tabata training. Viene chiamato anche Guerrilla cardio, è un workout cardiovascolare anaerobio inventato dallo scienziato giapponese Izumi Tabata negli anni '90 e si basa sul concetto di Interval training, ovvero si eseguono diversi esercizi ad alta intensità per 20-30 secondi e ogni serie viene intervallata da un recupero attivo della stessa durata. Ogni ciclo deve essere preceduto da un apposito riscaldamento, dura circa 4 minuti ed è necessario ripeterlo più volte, modificando gli esercizi eseguiti di volta in volta. Si può spaziare tra squat, flessioni, salti, jumping jack, ovvero su movimenti che stimolano gruppi muscolari differenti. Anche se l'intero workout è molto breve, il corpo viene sottoposto a grande fatica, non a caso bisogna concludere l'attività con il defaticamento. Prima di praticarlo, però, sarebbe bene chiedere consiglio al medico per capire sarebbe opportuno partire prima con qualcosa di più soft.

La trasformazione di Noemi con il metodo Tabata

Con l'allenamento Tabata si passa costantemente dal metabolismo anaerobico e quello aerobico ed è proprio per questo che gli effetti sarebbero incredibilmente benefici, soprattutto sulla linea. Le brevi pause tra le ripetizioni non bastano per recuperare del tutto e per smaltire l'acido lattico, dunque durante l'intero workout si rimane ai massimi livelli di intensità, accelerando la combustione del grasso corporeo. Così facendo, viene migliorata la prestazione cardiovascolare, si favorisce il dimagrimento e si stimola una maggiore resistenza del corpo. Il metodo Tabata è perfetto per la preparazione atletica di sport da ring o di quelli che prevedono la corsa, mentre è sconsigliato a chi è in sovrappeso, a chi soffre di disturbi cardiovascolari e a chi pratica attività sportiva per la prima volta o dopo una lunga pausa. In tutti i casi, sarebbe meglio chiedere consiglio al medico sull'allenamento ideale da seguire.