Anche principesse e regine sono attente alla sostenibilità ambientale: Kate Middleton è famosa per i suoi look "riciclati" ed è attenta a riutilizzare gli abiti in più occasioni. Un'altra principessa molto attenta è Letizia di Spagna, che una settimana fa ha indossato un tailleur rosso per la quinta volta di fila, esattamente come farebbe una donna comune. Comportamenti di questo tipo lanciano un messaggio importante: indossare lo stesso abito più volte non solo è normale, ma è anche una scelta giusta: si allunga il ciclo di vita degli abiti e si riduce l'impatto ambientale. C'è però un membro della famiglia reale che raramente adotta questa strategia: la regina Elisabetta. Ora si trova in un periodo di lutto per la scomparsa di Filippo, quindi si veste di nero, ma generalmente ama le tinte brillanti che la rendono riconoscibile anche da lontano. La sovrana non indossa mai gli stessi capi: ci sono state delle eccezioni, certo, ma molto rare. E per fare sì che questo non accada esiste un sistema speciale.

Perché Elisabetta indossa sempre lo stesso modello

Sappiamo che la Regina indossa spesso gli stessi gioielli: spille e collane della sua collezione privata hanno una lunga storia e un valore inestimabile. Invece cambia abito praticamente ogni giorno. La regina rappresenta il Paese e la corona e il suo aspetto "parla" per lei: deve trasmettere eleganza, solidità e potere anche con i gesti e con i dettagli. Sceglie sempre lo stesso modello d'abito (un vestito con un soprabito abbinato) in modo da essere "superiore" alle mode, e trasmettere un'idea di stabilità e continuità anche con i look. Alcuni retroscena sui suoi look sono stati svelati dalla giornalista Elizabeth Holmes nel libro "HRH: So Many Thoughts on Royal Style". Non le è proibito indossare lo stesso capo due volte: a volte è capitato, ma sempre di proposito e a distanza di almeno un paio d'anni.

La regina può riciclare gli abiti (ma lo fa raramente)

La regina ha uno staff che si occupa dei suoi abiti: un'assistente tiene un registro in cui annota cosa ha indossato per ogni occasioni, in modo che non ci siano errori o ripetizioni frequenti. Se indossa due volte lo stesso abito lo fa in occasioni diverse, in modo che non siano le stesse persone a vederla: ad esempio, la regina ha indossato lo stesso cappotto blu pastello e l'abito abbinato durante una visita a Malta nel 2005 e di nuovo nel 2008 al Royal Ascot. un trucco che chiunque di noi ha usato, per esempio con gli abiti da cerimonia. Se nessuno l'ha mai visto prima, in fondo, è come se fosse nuovo.

Dove finiscono gli abiti usati della regina

Il registro serve a tenere conto delle apparizioni pubbliche: dopo due o tre occasioni, l'outfit continua a essere indossato, ma in occasioni private o per le vacanze. Chi si occupa del guardaroba reale decide anche la sorte degli abiti "smessi" della Regina: secondo le royal correspondent Zoe Burrell e Angela Mollard, possono essere venduti o regalati a patto che vengano rimosse le etichette e qualunque segno che li colleghi direttamente a Buckingham Palace. Non certi gli abiti da sera o da cerimonia, quindi, più eleganti e riconoscibili. D'altronde Sua Maestà è sempre stata una donna concreta e parsimoniosa: pensavate davvero che sprecasse i suoi abiti?