Il Coronavirus è stato dichiarato pandemia, l'emergenza che ne è derivata ha stravolto le abitudini quotidiane in ogni parte del mondo. L'Italia è uno dei paesi più colpiti e già da oltre una settimana ai cittadini è stato chiesto di chiudersi in casa, così da ridurre al minimo il rischio contagio. Anche il mondo della moda si è ritrovato a stravolgere i suoi piani e, dopo che Anna Wintour ha rimandato il Met Gala, uno degli eventi più attesi dell'anno nel fashion system, sono state molte le Maison che hanno cominciato ad annullare gli show previsti nei prossimi mesi, da Prada a Gucci, fino ad arrivare a Versace. Il prossimo 7 maggio sarebbe stato il turno di Chanel, che da tempo stava organizzando una spettacolare sfilata sull'isola di Capri per presentare la collezione Cruise 2020-21.

Attraverso un comunicato ufficiale, però, ha annunciato non solo l'annullamento dello spettacolo ma anche la soppressione di ogni attività prevista fino a nuove disposizioni. L'obiettivo di questo duro provvedimento è quello di tutelare la salute dello staff, dei clienti, dei fornitori e di tutti quelli che lavorano a stretto contatto con il brand. Nonostante l'azienda abbia messo in atto tutte le misure preventive raccomandate dalle autorità sanitarie locali e mondiali, non ha alcuna intenzione di fermarsi e sta già pensando a dei modi alternativi per presentare la linea crociera sull'isola campana, anche se, fino a quando la situazione non lo consentirà, terrà chiusi i suoi battenti. A questo punto, dunque, non resta che aspettare di dire addio a questo terribile incubo per ritornare a condurre una vita "normale".