Quando bisogna scegliere la colorazione da dare ai nostri capelli siamo spesso assalite da mille dubbi, la paura di osare troppo o troppo poco. C'è chi ama gli eccessi provando di tutto, dal biondo platino al nero corvino e chi, invece, preferisce non discostarsi troppo dal proprio colore. Ma, aldilà, dei gusti personali e della voglia di cambiare, a condizionare la scelta del colore dei nostri capelli è anche il colore della nostra carnagione. Un tinta non in armonia con il nostro incarnato può farci sembrare più stanche, o fuori luogo, e anche più vecchie. È importante quindi non sbagliare scegliendo il colore di capelli più adatto a noi!

Come scegliere il colore di capelli in base alla carnagione

Vediamo, allora, come donare luminosità e bellezza al nostro viso con un colore che ci valorizzi e che vada bene con il nostro incarnato. Ecco quali sono le principali tipologie di carnagione e il colori più adatti!

Olivastra

È la carnagione tipica della donna mediterranea. La pelle può essere chiara oppure più ambrata: in entrambi i casi presenta tenui sfumature verdastre. Il colore degli occhi è intenso e spazia dal castano scuro al grigio oppure possono essere azzurro ghiaccio o verdi. Il colore naturale dei capelli è scuro, dal nero corvino al castano intenso. Se vuoi cambiare look scegli delle riflessature leggere e brillanti come le sfumature nero/blu mentre sono da evitare le meches chiare che invecchiano i tratti. Sì al castano, al melanzana e al mogano che valorizzano i capelli scuri. La scelta migliore rimane quella di rispettare le nuance naturali per enfatizzare la bellezza naturale e renderli più lucenti.

Ambrata

Il colore della pelle può essere sia chiaro con riflessi bronzati o dorati, oppure ambrata con un sottotono caldo. Gli occhi sono verdi, turchesi oppure nocciola o marroni, più raramente azzurro chiaro, mentre il colore naturale dei capelli è il castano scuro con sfumature rosse oppure di tonalità come il mogano e il rame. Sono da evitare i colori freddi mentre sono perfette le nuance calde del castano, come il castano dorato, l’oro ramato o il castagna. No al biondo cenere e alle meches platino che risulterebbero poco naturali, mentre se vuoi un effetto più vivace puoi scegliere meches biondo dorato o rosso ramato.

Dorata

È una pelle abbastanza scura con un sottotono caldo e, con l'abbronzatura, diventa dorata. Gli occhi possono essere nocciola, scuri o verdi.  In questo caso, il colore ideale per valorizzare l'incarnato, è un castano medio/chiaro con riflessi caramello o cioccolato. Da evitare il biondo che darebbe un effetto poco naturale e il nero che, invece, indurirebbe troppo i tratti del viso. No anche a colpi di sole cenere.

Chiara

Se la pelle è chiara come la porcellana con un sottotono freddo; gli occhi possono essere azzurri, verdi oppure caratterizzati da sfumature grigie, ma c'è anche chi presenta occhi scuri come i marroni. Il colore naturale dei capelli è solitamente il biondo o il castano chiaro: per dare lucentezza al viso puoi puntare su meches nelle tonalità dell'argento o del biondo platino. Se preferisci invece la tinta sì a colorazioni come il biondo cenere, il castano cenere o il biondo platino oppure il rosso con riflessi tendenti al blu ( bordeaux o malva). Da evitare invece i ramati, il color mogano e il biondo cenere che invecchierebbero il vostro viso.

Se hai la pelle chiara e delicata caratterizzata da una tonalità pesca, quindi con un sottotono caldo; si arrossa facilmente e spesso, soprattutto d'estate, sono presenti le lentiggini. Gli occhi sono chiari, azzurri o verdi con delle piccole macchioline dorate che li rendono luminosi. Il colore naturale dei capelli è il biondo o talvolta il rosso. Per valorizzare il tuo viso evita i colori spenti come il biondo cenere e le nuance fredde, preferendo invece le sfumature calde. Perfette le nuance come il biondo dorato o il biondo miele per chi preferisce i colori chiari, chi preferisce colorazioni intermedie può scegliere i ramati e i castani dorati. Chi vuole invece un colore più scuro può scegliere il castano, ma attenzione a non puntare su un colore troppo scuro che penalizzerebbe la vostra carnagione.

Come scoprire il sottotono della pelle?

Abbiamo visto che, per la scelta del colore dei capelli, è impostante l'incarnato e il suo sottotono. Scoprirlo è molto semplice. Eccome come fare:

  • indossa una maglia bianca e mettiti davanti allo specchio;
  • la luce deve essere naturale oppure c'è bisogno di una lampada a incandescenza;
  • Ora, guarda le vene dei polsi per capire il sottotono: se sono verdi hai un sottotono caldo, se sono blu/violacee ha un sottotono freddo. Nel caso di mix perfetto tra i due colori il tuo sottotono sarà neutro.

Un altro modo per valutare il sottotono della pelle è considerare con quanta facilità ci si scotti al sole: chi si abbronza facilmente ha un sottotono caldo mentre, chi si scotta ha un sottotono freddo.