Scegliere il colore di capelli adatto a noi non è sempre un'impresa semplice: che si tratti di coprire i capelli bianchi o di cambiare colore, aggiungendo dei riflessi luminosi, qual è la scelta giusta da fare? Prima di decidere la tintura adatta a noi, ci sono diversi fattori da valutare, come il sottotono della nostra pelle o il colore degli occhi. Ecco allora come scegliere il colore giusto dei capelli, così da ottenere il risultato ottimale che valorizzi la meglio il nostro viso e il nostro incarnato.

Scegliete il colore dei capelli in base alla carnagione

Il primo passo nella scelta della colore per i nostri capelli è sicuramente quello di individuare il sottotono della nostra pelle, per stabilire se abbiamo una carnagione dai colori caldi o freddi. Un metodo molto utilizzato? Controllare il colore delle vene: fate questo test in uno spazio esterno oppure in una stanza ben illuminata con luce naturale. Girate le mani con i palmi rivolti verso l'alto e osservate i polsi: se il colore delle vene ha sfumature blu, significa che il sottotono della vostra pelle è freddo. Se il colore delle vene ha sfumature verdi, allora il colore di fondo della vostra pelle è caldo.

I sottotoni freddi corrispondono di solito a una carnagione bianca, diafana o rosata: in questo caso è meglio prediligere toni decisi e freddi. Chi ha la pelle da porcellana, ad esempio, potrà optare per i rossi, il biondo glaciale e il nero corvino. La pelle rosata può permettersi sia una tintura di un rosso più intenso che un rosso-biondo tendente al ramato. Chi invece ha pelle scura e sottotono freddo, dovrà invece puntare su un color moka o comunque su castani intensi.

Chi ha la pelle dai sottotoni caldi, invece, dovrebbe scegliere colorazioni calde e dorate: dal color cioccolato, al caramello, al castano dorato, fino al rosso ramato. Se il sottotono tende al giallo-dorato, allora saranno i biondi con riflessi caldi, ma anche il biondo-rosso e perfino il castano, una colorazione versatile e facile da mantenere, perfetta per questo tipo di carnagione. Per la tonalità olivastra, il nero corvino è tra le scelte più consone, magari illuminato con riflessi di luce, consigliati dal proprio parrucchiere.

Considerate sempre anche il colore degli occhi

Anche il colore degli occhi deve essere tenuto in considerazione, per la scelta del colorazione giusta per i nostri capelli. Per chi ha gli occhi color nocciola, o marrone-verdi, la tintura ideale può andare da un castano caldo dorato, al caramello, fino al color miele. Gli occhi verde chiaro o azzurri, sono perfetti per le colorazioni fredde come il biondo chiaro che tende al bianco, il rosso in tutte le sue declinazioni e anche il castano scuro. Per gli occhi verde scuro, invece, meglio puntare su tinte calde e luminose. Per chi ha gli occhi blu o grigi sono adatte le tonalità fredde come il color cenere o il biondo glaciale. Infine, per chi ha gli occhi marrone scuro, le colorazioni più adatte sono le varie sfumature del castano o del nero.

Non riesci a scegliere la tonalità di capelli adatta a te? Ecco i trucchi da conoscere!

Se proprio non riuscite a scegliere il colore di capelli che fa per voi, potete utilizzare delle scorciatoie, o piccoli trucchi, per testare una nuova colorazione senza restare deluse. Le più tecnologiche potrebbero farlo, ad esempio, tramite app per smartphone: vi basterà solo aprire lo strumento per il test della colorazione, caricare una vostra foto frontale e provare le gradazioni di colore che preferite. In questo modo potrete vedere immediatamente il risultato. Altrimenti potete cominciare a colorare solo alcune ciocche, così da abituarvi al colore in modo graduale: in questo modo potrete capire se la nuova colorazione si adatta al colorito della vostra pelle, ma anche al vostro stile. Un metodo semplice è poi quello di utilizzare una tintura lavabile, o comunque quelle colorazioni che durano al massimo per 8 lavaggi: avrete così il tempo di capire se quel nuovo colore vi dona e, in caso contrario, avrete osato solo per alcuni giorni. Altro trucco è quello di scegliere il colore dei capelli indossando una parrucca: un sistema utilizzato spesso e sempre attuale. Dopo avere valutato quale potrebbe essere la tintura più adatta, vi basterà recuperare una parrucca della colorazione scelta, chiedendo magari aiuto al vostro parrucchiere di fiducia, e fare così delle prove a casa. Anche se quella della parrucca sembra un'opzione poco all'avanguardia, è meglio non sottovalutarla: questa soluzione, infatti, è l'ideale soprattutto per chi vuole osare con un colore estremo, ad esempio se vi intriga tingervi i capelli di bianco, ma non volete osare nemmeno con la tintura lavabile.