Quando abbiamo l'esigenza di coprire le imperfezioni del viso, dopo una notte insonne, quando le occhiaie si fanno evidenti, ma anche per nascondere quelle piccole cicatrici, possiamo ricorrere al make up e utilizzando i cosmetici giusti possiamo ritrovare un incarnato luminoso e privo di difetti. La base del trucco dovrà donare luminosità e potrà essere di aiuto un fondotinta coprente e un buon correttore per coprire i piccoli difetti e attutire le occhiaie. Vediamo come usare il trucco in base all'imperfezione da coprire!

Il Make Up perfetto per coprire le imperfezioni

Come truccarsi per coprire i brufoli

Quando abbiamo la necessità di coprire un brufolo che magari è gonfio e arrossato, per prima cosa dobbiamo mettere in atto dei semplici rimedi per attutire l'infiammazione. Per prima cosa laviamo il viso con del sapone allo zolfo, la detersione aiuta a lenire l'infiammazione in pochi giorni. Il ghiaccio ti aiuterà a sgonfiare il brufolo prima di applicare il trucco. Come base potete utilizzare un primer, opacizzante e uniformante, ma non esagerate con l'uso se avete la pelle impura. Se l'esigenza è coprire uno o più brufoli allora applicate prima il correttore colorato, in questo caso verde, con una spugnetta che coprirà il rossore e poi utilizzate un fondotinta coprente non comedogeno del colore del tuo incarnato  che non ingrasserà la pelle. Se le imperfezioni si dovessero ancora notare puoi applicare un po' di correttore in un colore uguale a quello del fondotinta. Infine applica la cipria con un pennello che ti aiuterà a fissare il trucco. Applicane solo un po' per non appesantire il viso.

Coprire le piccole cicatrici

Per nascondere le imperfezioni più visibile, come le cicatrici, è bene, per prima cosa, illuminare la zona che si trova sotto l'imperfezione con un correttore adatto che sia proprio illuminante, così, i prodotti applicati dopo, ridurranno la visibilità dell'imperfezione con una sorta di illusione ottica che dirigerà lo sguardo altrove. I correttori consigliati sono quelli a effetto camuflage, liquidi e da applicare con un pennellino, contengono molti pigmenti e sono adatti a coprire le cicatrici. Alla fine applica uno spray fissante subito dopo l'applicazione di correttore e fondotinta, per ottenere un risultato più duraturo.

Nascondere le imperfezioni dopo una notte insonne

Il primo segno visibile di una notte passata in bianco sono senza dubbio le occhiaie: i cerchi scuri attorno agli occhi compaiono come prima conseguenza e contribuiscono a dare al tuo viso un aspetto stanco e trasandato. É necessario quindi coprirle al meglio e prendersi cura del contorno occhi con una crema che illumina lo sguardo attenuando le occhiaie e le linee d'espressione. Se il contorno occhi non basta, è necessario utilizzare il correttore per neutralizzare le occhiaie: per un effetto coprente e uniforme puoi provare la Pro Conceal and Correct Palette di MAC Cosmetics che contiene sei nuance per coprire perfettamente ogni tipo di occhiaia. Picchiettalo sotto l'occhio senza tirare e, con il dito sporco di correttore sfuma delicatamente nell'angolo esterno. Per il trucco degli occhi scegli colori luminosi e non troppo scuri che rendano il tuo sguardo aperto e radioso. Per il viso sarà necessario applicare un fondotinta illuminante che uniformi l'incarnato senza appesantirlo perfetto per creare un effetto naturale e luminoso che copre le imperfezioni e idrata la pelle. Per dare un tocco di colore al viso è essenziale un blush: se vuoi creare un effetto freschezza rendendo il tuo incarnato immediatamente più sveglio e radioso puoi scegliere una nuance pescata: il Baby Doll Kiss & Blush di Yves Saint Laurent nella nuance Orange Fougueux è perfetto da applicare sia sulle guance che sulle labbra per un trucco semplice ma raffinato in perfetta armonia di colori.

Come scegliere il miglior fondotinta coprente?

Il fondotinta coprente ha circa il 30% in più di pigmentazione nel composto, rispetto ai normali fondotinta e, per scegliere quello più adatto a noi, dobbiamo innanzitutto capire su quale tonalità puntare in base al nostro incarnato. Per prima cosa dobbiamo valutare a quale sottotono appartiene il colore della nostra pelle: il sottotono lo possiamo individuare guardando, alla luce del sole, il colore delle vene lungo l'avambraccio; se il colore è bluastro significa che il nostro sottotono è il rosa se, invece, il colore delle vene è verde il sottotono è il giallo. Quando il colore non è ben definito allora sceglieremo una base neutra. Ora si tratterà di scegliere l'intensità: leggera, media o intensa e per fare questo basterà provarlo sulla pelle. In commercio ci sono diverse tipologie ma tutte hanno in comune la lunga tenuta e l'effetto opacizzante inoltre bisogna sottolineare che, Infine è importante sceglierlo in base alla propria tipologia di pelle: quello minerale è adatto a tutti i tipi di pelle e in vendita li trovate in mousse, in crema o i polvere; il fluido è consigliato a pelli normali o secche e, per un effetto più coprente potete metterlo direttamente dal dispenser o usare una spugnetta per sfumarlo. Infine il fondotinta compatto adatto a pelli miste e grasse, ideale per evitare l’effetto lucido nella zona T.