Ogni notte teniamo per ore la testa appoggiata sul cuscino, per questo è importante tenerlo pulito e ingienizzato: la polvere e le impurità accumulate, infatti, potrebbero creare un ambiente poco salubre per il nostro riposo. Lavare i cuscini è un'operazione delicata, basta però seguire dei semplici accorgimenti per lavarli a mano o in lavatrice in tutta sicurezza. La prima cosa da fare è controllare l'etichetta, presente su ogni cuscino, per vedere quali sono le istruzioni di lavaggio consigliate dal produttore. Inoltre il lavaggio varia anche in base alla tipologia: in piuma d'oca, sintetico o in lattice? Ecco come lavare i igienizzare i cuscini del letto, e come asciugarli, per averli sempre puliti senza rovinarli.

Ogni quanto lavare i cuscini?

La scelta del lavaggio dei cuscini è personale: c'è chi ritiene sia sufficiente lavarli una volta all'anno e chi invece preferisce lavarli una volta al mese. Il consiglio è quello di lavare i cuscini del letto a ogni cambio di stagione, quando le grandi pulizie generali ci portano ad effettuare una pulizia più attenta, abbinando così il lavaggio dei cuscini anche alla pulizia del materasso. I cuscini andrebbero invece sostituiti ogni 2 anni: anche se l'utilizzo di copricuscini ne prolungherà notevolmente la durata.

Cuscini in piuma d'oca: lavaggio delicato in acqua fredda

Come abbiamo detto, prima di lavare i cuscini è importante leggere l'etichetta anche se ci sono delle regole generali da seguire in base alle principali tipologie: cuscini in piuma d'oca, in lattice e sintetici. I cuscini in piuma d'oca sono molto morbidi e anche molto delicata, per questo bisogna prestare attenzione nel lavaggio: immergetelo in una bacinella con acqua fredda e aggiungete il succo di limone e una manciata di sale grosso, così da pulirlo e igienizzarlo. Lasciatelo a bagno tutta la notte e sciacquate bene facendolo asciugare all'aria aperta. Ogni tanto massaggiatelo, così da ridistribuire le piume in modo omogeneo, e avere un cuscino morbido e perfetto.

Cuscini in lattice: no al lavaggio in lavatrice

Per i cuscini in lattice la procedura è diversa: innanzitutto, in questo caso, è meglio evitare il sale, che potrebbe corrodere il materiale. Potete quindi immergerlo in una bacinella con acqua tiepida e aceto, tenendolo a bagno per tutta la notte, sciacquarlo bene e poi stenderlo al'aria aperta ma non a diretto contatto con i raggi del sole. Altro modo per lavarlo è quello di tamponare il cuscino in lattice con un panno umido e un detergente delicato, facendolo poi asciugare in un lugo ventilato. Evitate il lavaggio in lavatrice per i cuscini in lattice, perché il movimento del cestello potrebbe rovinare la schiuma di cui è costituito.

Cuscini sintetici: facili da lavare

I cuscini sintetici, come quelli in poliestere, sono i più semplici da lavare, vi basterà infatti lavarli in lavatrice scegliendo un lavaggio per capi delicati e una centrifuga leggera e utilizzando un detersivo delicato e naturale: potete poi aggiungere l'aceto bianco direttamente nella vaschetta del detersivo. Se non avete la possibilità di effettuare una centrifuga leggera, allora rotolate i cuscini in un asciugamano, prima di farli asciugare.

Consigli per il lavaggio dei cuscini a mano e in lavatrice

Come abbiamo visto, il lavaggio a mano è quello più consigliato, utilizzando detergenti delicati o sapone di Marsiglia, perché rende più semplice la rimessa in forma del guanciale, che potrebbe sformarsi con la centrifuga. Quando si sceglie il lavaggio a mano è molto importante la fase di risciacquo con acqua calda: premete con forza sotto il getto d'acqua, fino a quando non sarà eliminata ogni traccia si schiuma.

Come lavare i cuscini in lavatrice? Se avete dei cuscini sintetici la lavatrice è sicuramente il sistema più pratico anche perché, la centrifuga, elimina gran parte di acqua, favorendo l'asciugatura e riducendo il rischio che permangano umidità e residui di sapone, che potrebbero rovinare l'imbottitura del cuscino. Il consiglio è di lavare 2 cuscini alla volta, senza carichi completi, così da consentire ai cuscini di muoversi liberamente senza perdere troppo la forma, inoltre saranno sciacquati alla perfezione. Effettuate poi un lavaggio delicato che preveda temperature dell'acqua che non superino i 40°C e giri di centrifuga compresi tra 600 e 800 giri: in questo modo eliminerete l'acqua in eccesso senza compromettere la forma del cuscino.

Come asciugare i cuscini

Una volta lavati i cuscini, anche la fase di asciugatura è importante: posizionate i cuscini al sole ma non stendeteli in verticale, altrimenti in peso dell'acqua le spingerebbe verso il basso modificandone la forma. L'ideale è poggiare i cuscini su un piano orizzontale con il sole diretto, rigirandoli ogni 3 ore circa, così da asciugarli alla perfezione su entrambe i lati, tutelandone la forma. Ribadiamo però, che i cuscini in lattice, sono gli unici che non bisogna esporre al sole: sistemateli all'aria aperta, ma all'ombra.