In occasione della London Fashion Week, Burberry ha presentato la collezione Autunno/Inverno 2018-19, l'ultima firmata da Christopher Bailey. Per dire addio alla nota casa di moda dopo ben 17 anni di collaborazione, lo stilista non poteva che dare il meglio di sé, mettendo in mostra tutta la sua creatività e dando vita a uno show spettacolare. La più grande rivoluzione? Aver inserito i colori dell'arcobaleno nell'iconico motivo scozzese check, che da sempre viene considerato il carattere distintivo del brand. Così facendo, il designer non solo ha lasciato il segno nella storia della griffe ma ha anche mostrato il suo sostegno alla comunità LGBTQ+.

L'ultima collezione di Christopher Bailey per Burberry

Si chiama "Time" ed è la collezione con cui Christopher Bailey ha detto addio a Burberry dopo ben 17 anni di collaborazione. Lo stilista ha messo in scena un'installazione multisensoriale più che una semplice sfilata, lasciando tutti senza parole con lo spettacolo andato in scena durante la London fashion Week. Le modelle hanno calcato il catwalk a tempo di musica, circondate da meravigliose luci variopinte prese in prestito da "Our Time", un'opera esposta al Museum of Old and New Art dell'Australia. Abiti con ricami jacquard, inserti in tulle, gonne a balze, pullover dalle stampe pop, jumpsuit dai decori floreali, piumini smanicati, sono solo alcuni dei capi di ispirazione anni '80 indossati dai modelli. La cosa più rivoluzionaria in assoluto è stato però l'iconico motivo check, da sempre simbolo della Maison, decorato con i colori dell'arcobaleno. Anche se si è trattato di un gesto per rendere omaggio alla comunità LGBT+, Bailey è stato capace di aggiungere un tocco di buon umore e positività all'ultima linea firmata per il brand.

Le star all'ultima sfilata di Christopher Bailey

L'ultima sfilata di Christopher Bailey per Burberry è stata un evento che ha attirato l'attenzione di innumerevoli star. Ad assistere allo show direttamente dalle prime file c'erano infatti moltissimi volti noti del mondo dello spettacolo che nel corso degli anni sono diventati amici intimi dello stilista, da Kate Moss, a Naomi Campbell, fino ad arrivare a Keira Knightley, Jourdan Dunn, Naomi Watts, Steve McQueen, Chelsie Clinton e Paris Jackson. La più apprezzata, però, è stata Cara Delevingne, scoperta proprio da Christopher 7 anni fa e ancora oggi testimonial e musa del brand. Per l'occasione, la modella è tornata in passerella, nonostante avesse detto addio a questo mondo qualche anno fa perché non riusciva a reggere l'eccessivo stress a cui veniva sottoposta. E' stata lei a chiudere lo show con indosso lunga pelliccia multicolor con la fodera check, circondata da un gioco di laser color arcobaleno. Insomma, il designer britannico è riuscito a farsi notare, di certo la sfilata con cui ha lasciato la griffe che lo ha reso celebre verrà ricordata per sempre. A questo punto non resta che chiedersi: chi lo sostituirà alla direzione artistica della Maison?