27 CONDIVISIONI

Chanel N.5, la celebre bottiglia di profumo diventa una collana da mille e una notte

Chanel N.5 ha compiuto 100 anni e per celebrarlo la Maison francese ha deciso di realizzare una collezione di alta gioielleria ispirata all’iconica boccetta di profumo. Il pezzo più prezioso? Uno scintillante collier in oro bianco tempesto di diamanti.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Valeria Paglionico
27 CONDIVISIONI
Immagine

Chanel N.5 non è solo un semplice profumo, è una leggenda, è il simbolo dell'eleganza e della sensualità per eccellenza. È nato il 5 maggio 1921 grazie alla collaborazione tra Coco Chanel ed Ernest Beaux e, all'alba dei suoi 100 anni, continua a essere la fragranza più richiesta al mondo. Marilyn Monroe lo usava per dormire, Andy Warhol lo rese protagonista di una serigrafia e ancora oggi sono moltissime le donne famose e non che non riescono proprio a farne a meno. La cosa che in pochi sanno è che la nota Maison francese ha deciso di celebrare il centenario con un'idea originale e sofisticata: una preziosissima collezione di gioielli ispirati alla celebre boccetta dell'iconico profumo.

Immagine

La boccetta di Chanel N.5 è esposta al Moma di New York

A rendere mitico e iconico il profumo Chanel N.5 non è stato solo il suo aroma "di donna" ma anche la sua boccetta con gli angoli smussati e il tappo che riproduce la forma del diamante. Ha segnato così tanto il mondo della moda e della cultura contemporanea da essere entrata a far parte delle collezioni permanenti del MOMA di New York a partire dal 1954.

Immagine

Fu Coco Chanel in persona a idearla, voleva qualcosa che le ricordasse la planimetria di Place Vandôme, la piazza parigina famosa per le sue prestigiose gioiellerie a cui era molto legata. È proprio per ricollegarsi e per celebrare il mondo dell'alta gioielleria tanto caro a Coco che la Maison ha pensato bene celebrare i 100 anni del profumo con collier, anelli e orecchini in oro e diamanti che di sicuro lasceranno senza parole le amanti dei preziosi scintillanti.

Immagine

Collection N°5, i gioielli ispirati alla boccetta di profumo

Si chiama Patrice Leguéreau ed è la direttrice dello studio creativo di alta gioielleria di Chanel che ha realizzato i gioielli di diamanti ispirati alla boccetta di Chanel N.5. Pendenti a forma di numero 5, orecchini ispirati alla forma "a diamante" del tappo, anelli che ricordano in modo impressionante la boccetta: sono solo alcuni dei 123 pezzi dell'esclusiva Collection N°5, tutta realizzata in oro bianco, diamanti e zaffiri gialli.

Immagine

"Non ambivo solo tradurre la fragranza, ma a scriverne la storia sotto forma di gioiello. Ho voluto che fragranza, sensazioni ed emozioni fossero espresse graficamente e visivamente. Per me Chanel N.5 è come un'esplosione: è solare e conduce calore", ha spiegato la direttrice dello studio creativo di joaillerie della maison francese.

Immagine

Il collier è il pezzo più prezioso della collezione

Il pezzo più prezioso in assoluto è il collier con il pendente che riproduce la forma della boccetta e la chiusura a forma di numero 5. È in oro bianco 18k e conta oltre 700 diamanti che circondano un unico ed enorme maxi diamanti da 55,55 carati. Come si può immaginare, il numero dei carati non è stato scelto a caso, è semplicemente l'ennesimo riferimento al numero fortunato di Mademoiselle Gabrielle, che ha chiamato il suo profumo N.5 proprio per una questione di scaramanzia. Insomma, indossare la collana di diamanti firmata dalla Maison significa non solo rendere omaggio all'iconico profumo ma anche celebrare la vita, la fortuna, la libertà e tutti quei valori che hanno contraddistinto lo spirito libertino di Coco Chanel.

Immagine
27 CONDIVISIONI
I cento anni dello Chanel n°5: cinque cose che (forse) non sai sul profumo più celebre al mondo
I cento anni dello Chanel n°5: cinque cose che (forse) non sai sul profumo più celebre al mondo
Cinquant'anni fa moriva Coco Chanel: i suoi abiti parlavano alle donne di emancipazione e libertà
Cinquant'anni fa moriva Coco Chanel: i suoi abiti parlavano alle donne di emancipazione e libertà
La fattoria delle camelie di Chanel, un laboratorio a cielo aperto per studiare il celebre fiore
La fattoria delle camelie di Chanel, un laboratorio a cielo aperto per studiare il celebre fiore
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views