La Paris Fashion Week dedicata all'Haute Couture è entrata nel vivo e sono diverse le Maison di fama internazionale che stanno presentando le collezioni di Alta Moda per l'Autunno/Inverno 2018-19. Questa mattina è stato il turno di Chanel, che come al solito ha messo in scena uno show spettacolare all'interno del Grand Palais, diventato una riproduzione del lungo Senna con tanto di edicole mobili dipinte di verde e gradoni in pietra. A firmare la linea, il direttore creativo Karl Lagerfeld, che ancora una volta è riuscito a mandare in passerella una donna sofisticata e di classe, rendendo omaggio alla città di Parigi e rimanendo fedele allo stile iconico che l'ha sempre contraddistinto.

La collezione Haute Couture per l'Autunno/Inverno 2018-19 di Chanel

Questa mattina si è tenuta al Grand Palais di Parigi la sfilata della collezione di Alta Moda per il prossimo inverno di Chanel ed è stata un vero e proprio trionfo di eleganza. Karl Lagerfeld ha mandato in scena una donna sofisticata e di classe, una parigina doc, una sorta di donna in carriera moderna che non intende per nessuna ragione al mondo rinunciare allo stile. Cappottini in tweed lunghi fin sotto al ginocchio, tailleur abbottonati fino al collo ma con delle gonne dagli spacchi laterali vertiginosi, giacche intarsiate e decorate con cristalli o perline, tronchetti in pelle abbinati a dei lunghi guanti, sono solo alcune delle creazioni artigianali di alta qualità presentate in passerella. Non sono mancati i minidress con scolli a barca e gonne in tulle, spesso arricchiti con dei cappotti-mantelli abbinati, i ricami trasformati in vere e proprie armature lucenti che fanno pensare, i piumini matelassé, gli chiffon plissettati. Come sono stati completati i look? Con delle acconciature bizzarre caratterizzate da una coda di cavallo alta e un ciuffo bombato, spesso coperto con dei mini-cappelli brillanti. Insomma, la donna Chanel rende omaggio alla città di Parigi, non può fare a meno di mettere la sua innata eleganza, è sicura di sé e assolutamente impeccabile.