Jeans, cashmere e reggiseni: a volte è molto difficile lavarli senza rovinarli. Spesso ci rivolgiamo alle lavanderie per pulire gli abiti più delicati a secco, quando in realtà potremmo fare la stessa cosa a casa con dei rimedi molto semplici. Anche quando si tratta di tessuti difficili e delicati, esistono infatti dei rimedi “casalinghi” per dargli una nuova vita. Innanzitutto, lavare a mano tutti i vestiti è conveniente e consentirà di farli durare più a lungo. L’unico inconveniente è il tempo: se ne perderà molto di più quando si sceglierà questo metodo. Scopriamo come lavare a casa i nostri vestiti più delicati.

Jeans – Trovare il jeans perfetto è molto difficile, anche se una volta acquistato sarà uno degli indumenti che più indosseremo. Nonostante naturalmente duri per molti anni, per non rovinarlo bisognerebbe come prima cosa risvoltarlo, in modo che non si scolorisca, e poi si dovrebbe selezionare un ciclo di raffreddamento delicato quando lo si lava in lavatrice. Ovviamente, l’opzione migliore sarebbe lavarlo a mano.

Cashmere – Il cashmere è un tessuto molto delicato ed è per questo che dovrebbe essere lavato sempre a mano. Bisogna riempire una vasca con acqua fredda e un paio di schizzi di shampoo per bambini per poi strofinare delicatamente la maglia. Un consiglio prezioso è: non prendere mai il maglione per le spalle poiché perderà la sua perfetta forma.

Costumi da bagno – Che si sia andati in piscina o al mare, il costume da bagno deve essere sciacquato con acqua fredda subito, in modo da eliminare il cloro, la salsedine e i residui di crema solare. Poi, si potrà aggiunger un cucchiaio di detersivo e risciacquare con acqua fredda. Alla fine, sarà meglio evitare di strizzarlo, in quanto si potrebbero danneggiare le fibre elastiche del tessuto.

Reggiseni – I reggiseni sono alcuni degli indumenti che si rovinano più facilmente in lavatrice a causa della loro forma. L’ideale sarebbe dunque il lavaggio a mano con acqua calda e un detergente delicato. Bisogna lasciarlo in ammollo per 5 minuti prima di risciacquarlo con acqua fredda. Infine, si consiglia di non appendere mai il reggiseno dalle spalline poiché si rovinerebbe la loro elasticità.

Seta – La seta è uno dei materiali più delicati in circolazione. E’ per questo che deve essere lavata con acqua fredda o tiepida con  una piccola quantità di detergente delicato. Si potrà poi lasciare in ammollo, strofinando delicatamente sulle piccole macchie. Nel caso in cui le macchie di detersivo non vanno proprio via, si potranno aggiungere 3 cucchiai di aceto bianco, che sarà capace anche di ripristinare la lucentezza naturale del tessuto.

Pelle – Le giacche di pelle vanno pulite con un panno umido, ma nel caso in cui fossero davvero sporche, si potrà utilizzate dell’acqua calda. L’importante sarà asciugarle a secco su un fuoco alto. Questo metodo eviterà che il tessuto originale si rovini o che perda lucentezza.