Carolyn Smith dal 2007 è una dei volti di Ballando con le Stelle, dove ha sempre svolto con rigore il ruolo di giudice, mettendo al primo posto la sua sensibilità artistica e il valore del talento. L'amore per la danza la accompagna da quando è bambina e le ha permesso di ottenere grandi soddisfazioni professionali come ballerina e anche come insegnante. A Fanpage.it ha raccontato a lungo di questa parte della sua vita così come si è ampiamente soffermata su un argomento molto delicato: il tumore al seno. Nel 2015 le è stato diagnosticato per la prima volta, poi c'è stata una recidiva. Oggi sta bene: è molto impegnata nel fare sensibilizzazione e nel raccontare la propria esperienza, con ottimismo ma anche con verità, per sdoganare la parola cancro.

«Da 60 anni gareggio con me stessa»

Il suo temperamento forte e deciso balza subito agli occhi e a coloro che si chiedono se sia sempre stata così, Carolyn Smith risponde di sì! Il 16 novembre 2020 Carolyn Smith compie 60 anni e a pochi giorni dal grande traguardo a Fanpage.it ha raccontato: «Com'ero da ragazza, esattamente come oggi 60 anni dopo, sono un vulcano. Sono una che non riesce a stare ferma, ho bisogno di fare tante cose e sono molto curiosa: mi piace studiare, mi piace fare tante cose. E quando mi siedo per riposare sto già pensando a qualche altra cosa da fare». E benché il suo passato di ballerina l'abbia portata ad affrontare tante gare, non si definisce una persona competitiva, per lo meno verso gli altri: «Ma porto avanti una gara da 60 anni, con me stessa: ogni giorno voglio migliorare rispetto a quello precedente. Non so stare ferma, devo andare avanti. Quindi competizione con me stessa».

«Non ho mai partorito, ma ho tanti figli»

Nel corso dell'intervista Carolyn Smith ha ricordato con affetto sua madre, che ha avuto un ruolo importante nella sua vita: «Non l'ho apprezzata abbastanza, ma prima che se ne andasse abbiamo fatto pace. Mi sento come se fossi la reincarnazione di mia madre e di questo sono fiera, perché è stata una grande donna». Ha parlato anche di suo marito Tino (Ernestino Michielotto), con cui è sposata dal 1997: «Siamo cane e gatto, Sandra e Raimondo, sempre lì a litigare. Però poi dopo facciamo pace…a volte!». La coppia non ha figli, anche se in un certo senso Carolyn si sente mamma comunque: «Ho tanti figli pelosi: amo tantissimo i cani. Purtroppo non ho mai partorito figli, ma ne ho tanti in giro per il mondo: tutti gli allievi a cui ho fatto da mamma, oltre che da insegnante».

«Ho fatto Ballando con le Stelle per far stare zitta mia suocera»

La danza è una disciplina che accompagna chi la pratica per tutta la vita, anche quando si "appende la scarpetta al chiodo". E questo vale anche per Carolyn Smith, che ha parlato a Fanpage.it del suo passato di ballerina con grande entusiasmo: «La danza per me è vita, esistenza, disciplina, respiro. Quando manca il respiro sappiamo cosa succede: quando manca la danza, altrettanto per me». E il ballo continua a far parte della sua vita professionale in qualità di membro della giuria di Ballando con le Stelle: «Ho iniziato nel 2007 e non volevo farlo; fortuna che mia suocera è quasi svenuta quando gliel'ho detto. "No, devi farlo!" e per farla stare zitta ho detto sì. Ogni tanto mi incavolo, ma in generale mi diverto tanto e ho conosciuto persone che altrimenti non avrei mai incontrato. Milly Carlucci è una grande donna, un po' come Margaret Thatcher: donna di ferro, dolcezza e fermezza. Lei mi ha convinto alla fine a fare Ballando con le Stelle».

«Alle donne dico: non dovete mollare»

Carolyn Smith si riferisce al tumore chiamandolo "l'intruso". Porta avanti la sua battaglia dal 2015 e lo fa con l'ottimismo che la caratterizza: «Oggi sto bene, mi prendo più cura di me stessa non solo coi medici: sto iniziando ad amarmi di più. La vita ha un valore immenso, il tumore ti fa fermare a riflettere su cosa significa la vita. Questo mi ha aiutato tanto. Non è del tutto negativo avere il tumore. Spero che nessuno ce l'abbia, però ti fa riflettere. Ci sono due vie: o prendi la parte positiva o quella negativa. Io ho scelto quella positiva». E il suo ottimismo spera possa essere d'ispirazione anche alle altre donne: «Io non mollo mai e lo dico a tutte le donne: non dovete mollare. La positività aiuta tantissimo». La sua battaglia, oggetto del libro Ho ballato con uno sconosciuto, continua a raccontarla anche sui social, con verità. La stessa verità con cui si è fatta vedere in tv senza parrucca, nel periodo in cui aveva perso i capelli: «Una cosa di cui sono fiera è che ho abbattuto questo tabù qui in Italia. In tv e sui giornali non si poteva neanche dire tumore o cancro, una cosa inspiegabile. Al giorno d'oggi ho combattuto e si può anche parlarne, più se ne parla meglio è».