I tagli corti 2018 sono pratici, femminili e versatili, anche nelle versioni più minimal. I capelli corti vivono il loro momento d'oro con tendenze originali e grandi classici rivisti, magari in versione sexy con ciuffi o frange o con effetto slick, soprattutto per la sera. Tra i tagli più di tendenza per questa primavera-estate 2018 troviamo i boyish cut, il taglio alla maschietta nelle sue diverse varianti: immancabile il pixie cut ma anche il bowl cut, il taglio a scodella. Lo short cut del 2018 dovrà però essere meno rigido e strutturato e più casual: la donna deve poterlo modellare anche da sola in modo pratico e veloce. Ecco quali sono le principali caratterisitiche dei tagli corti per la stagione calda e i trend originali e cool da seguire.

Caratteristiche principali dei tagli di capelli corti 2018

Prima di vedere quali sono i trend capelli corti per il 2018, scopriamo quali sono le caratteristiche che questi short cut devono avere. Tra le cose più importanti c'è la manegevolezza: i capelli corti devono essere facilmente gestibili e veloci da asciugare a casa, anche solo con le mani. Il taglio deve avere poi le giuste proporzioni: in questo modo non perderete troppo tempo con il brushing, ma sarete pronte con un colpo di spazzola. I nuovi tagli corti sono spesso abbinati alla frangia che deve però essere leggera e modulabile: da trasformare all'occorrenza in ciuffo. Anche la frangia corta è molto di tendenza, anche se più difficile da portare, si tratta infatti della frangia a metà fronte che tende ad enfatizzare eventuali difetti: è l'ideale per chi ha il viso ovale ma è una buona scelta anche per rendere più interessante un viso anonimo. Preferite uno styling primaverile e utilizzate poco la piastra: la chioma un po' spettinata è quello che ci vuole con la stagione calda. Utilizzate poco la lacca e limitate il gel e le cere per le pettinature serali creando un sexy effetto slick. Ovviamente, quando pensate ad un taglio netto dei vostri capelli, ci sono diversi fattori da valutare, come la forma del viso e la tipologia di capelli, per questo è importante chiedere consiglio al parrucchiere per trovare il taglio perfetto.

Boyish style: il taglio alla maschietta dal pixie cut al bowl cut

Il taglio alla maschietta o boyish cut, nel 2018 viene proposto in diverse varianti: da quella cortissima, a quella un po' più lunga, sfilata sulla nuca e con un movimento leggero sul davanti, che può essere ciuffo o frangia. I tagli molto corti e scalati alla garconne, sono tra i più trendy: ideali per chi ama un look spettinato e grintoso. Il blow cut, ad esempio, il classico taglio a scodella è ancora tra i tagli xxs più amati: il taglio perfetto per chi ha un viso minuto e lineamenti poco marcati. Può essere però rivisto, sostituendo la frangia pari con un ciuffo laterale che lo rende più sbarazzino e meno estremo. Il pixie cut viene proposto con maggiore volume sulla parte alta della testa, spesso con un ciuffo molto evidente. Tra i top trend del 2018 ci sono anche i tagli undercut con rasatura visibile, il taglio ideale per chi ama uno stile rock e sbarazzino e per chi preferisce i tagli irregolari e meno bon ton.

Short bob: il più amato è cortissimo e con la frangia

Chi non vuole osare troppo può optare per lo short bob, molto amato e richiesto anche per la stagione calda: per il 2018 sceglietelo cortissimo e con la frangia. Se amate i look spettinati, preferite allora la versione scalata, altrimenti optate per una versione più piena con ciuffo laterale o riga centrale. Tra i trend del 2018 c'è infatti un look naturale in contrasto con la piega perfetta: una chioma chic ma senza eccessi. Anche il bob destrutturato resiste ancora, un caschetto corto sfilato e che dona volume alla chioma, per un look perfetto e femminile, ideale per chi ama i tagli corti con un tocco glamour, magari corti dietro con ciocche più lunghe sul davanti, perfetti anche con le onde.

Corto scalato: ideale anche per i capelli ricci

Anche chi ha i capelli ricci quest'anno sceglie il corto: una tendenza vincente per quest'estate 2018. Chi ha la chioma riccia dovrà preferire dei tagli corti scalati, meglio se cin ciuffo laterale, soprattutto per le chiome più selvagge che devono gestire capelli più voluminosi. Per chi ha i capelli ricci ma ha paura di osare con tagli corti c'è un'opzione interessante, il taglio corto simulato: si tratta di finti short bob o pixie cut che si realizzano camuffando la lunghezza con forcine o intrecci, realizzando una leggera bombatura. Si avrà così un effetto capelli corti da sfoggiare magari in qualche occasione in cui vogliamo essere trendy, senza però intaccare la lunghezza.