I broccoli sono un ortaggio che si consuma soprattutto durante la stagione invernale e sono molto apprezzati per il loro notevole contenuto di vitamine. Ottimi come antiossidanti, hanno anche notevoli proprietà depurative ed emollienti. I broccoli inoltre contengono fibra alimentare, sali minerali tra cui: calcio, ferro fosforo e potassio, oltre alle vitamine A, B1, B2, vitamina C e vitamina K. I broccoli sono anche ricchi di fitonutrienti come il sulforafano e flavonoidi tra cui beta-carotene e luteina che svolgono un'azione protettiva su colon, prostata, mammella, vescica e pancreas.

Proprietà nutrizionali dei broccoli

Aiutano a purificare l'organismo: i broccoli sono depurativi, aiutano ad eliminare le tossine e le scorie in eccesso: grazie all'elevato contenuto di acqua, stimolano la diuresi combattendo così anche la ritenzione idrica e gli accumuli adiposi.

Prevengono i tumori: grazie al beta carotene e al contenuto di sulforafano, che rendono i broccoli dei validi alleati contro i tumori: il sulforafano previene la crescita di cellule cancerogene e ne limita la loro riproduzione all'interno del nostro organismo. Prevenendo soprattutto tumori all'intestino, ai polmoni e al seno.

Toccasana per le vie aeree: consumare broccoli aiuta a calmare e lenire mal di gola, tosse e tracheite grazie alle sue proprietà antinfiammatorie. Inoltre, il sulforafano, ci protegge da infiammazioni delle vie respiratorie come asma e affezioni polmonari.

Rinforzano il sistema immunitario e aiutano lo stomaco: gli antiossidanti contenuti all'interno inoltre, aiutano a rinforzare le difese immunitarie e a combattere l'Helicobacter pylori responsabile di ulcere e gastriti, ma attenzione a non cuocerli troppo: cucinandoli a temperature troppo elevate infatti, i broccoli perdono parte della loro efficacia.

Utili per il fegato: i composti di zolfo che conferiscono ai broccoli il loro sapore amarognolo, sono dei veri e propri alleati del fegato: essi infatti, sono i responsabili della depurazione dell'organo. Inoltre sono adatti per curare il fegato grasso.

Proteggono da ictus e malattie cardiovascolari: i broccoli  aiutano l'apparato circolatorio, inoltre contengono Omega 3 che raramente troviamo in altri ortaggi e che sono validi alleati per proteggerci dall'ictus. Il sulforafano è un elemento importante per la salute di cuore e arterie.

Aiutano a dimagrire e combattono l'anemia: i broccoli sono un alimento ipocalorico, per questo sono molto adatti a chi vuole perdere peso: contengono solo 34 calorie per 100 grammi di prodotto. Il contenuto di ferro rende i broccoli dei validi antianemici inoltre, la vitamina K  contribuisce a prevenire le emorragie.

Antiossidanti e ottimi per la bellezza della pelle: i broccoli contengono beta-carotene che viene trasformato dal corpo in vitamina A, indispensabile per la salute della pelle: mangiare questo ortaggio stimola la produzione di collagene e retinolo, contrastando la comparsa delle rughe e dei segni del tempo, mantenendo la pelle elastica. Inoltre le proprietà antiossidanti dei broccoli aiutano a rallentare l'invecchiamento cellulare, contrastando gli effetti dannosi dei radicali liberi.

Combattono la stitichezza: la presenza di fibre vegetali li rende adatti a chi soffre di stitichezza cronica, inoltre hanno anche un potere vermifugo.

Utili per la salute degli occhi: grazie alla vitamina A e alla luteina, i broccoli aiutano a difendere gli occhi da problemi alla retina, cataratta e dalla degenerazione maculare.

Aiutano a prevenire l'osteoporosi: la vitamina K e l'alto contenuto di calcio rendono i broccoli un alimento importante soprattutto in menopausa, periodo in cui le ossa hanno più bisogno di essere forti per prevenire l'osteoporosi.

Gravidanza: i broccoli contengono una buona percentuale di acido folico, indispensabile per un corretto sviluppo del feto e per evitare malformazioni.

Valori nutrizionali

Broccoli – Quantità per 100 grammi – 34 calorie

Grassi 0,4 g
Acidi grassi saturi 0 g
Acidi grassi polinsaturi 0 g
Acidi grassi monoinsaturi 0 g
Colesterolo 0 mg
Sodio 33 mg
Potassio 316 mg
Carboidrati 7 g
Fibra alimentare 2,6 g
Zucchero 1,7 g
Proteina 2,8 g
Vitamina A 623 IU – Vitamina C 89,2 mg
Calcio 47 mg – Ferro 0,7 mg
Vitamina D 0 IU – Vitamina B6 0,2 mg
Vitamina B12 0 µg – Magnesio 21 mg

Come consumare i broccoli

I broccoli si possono consumare anche crudi inseriti all'interno di insalate o pinzimoni. Mantengono le loro proprietà nutrizionali se vengono cotti al vapore, saltati o al microonde. Lessarli significa perdere più della metà delle sostanze benefiche e delle proprietà terapeutiche diminuendo anche le proprietà antitumorali. I broccoli vanno conservati in frigo per non più di 5 giorni e, per pulirli bisogna eliminare foglie e torsolo e lavarli con acqua corrente. Però foglie e gambi dei broccoli possono essere utilizzati, in questo modo si recupera fino al 50% di scarto commestibile: il gambo si può utilizzare per fare il brodo o può essere frullato come una mousse da servire con un secondo, o tagliato a dadini come ripieno di torte rustiche.

Controindicazioni

I broccoli contengono molte fibre insolubili che possono renderli poco digeribili e possono causare gonfiore intestinale e flatulenza.Quindi se ne consiglia un uso limitato a chi soffre di gastrite e colon irritabile. Inoltre, mangiare grandi quantità di broccoli può interferire con la produzione di ormoni della tiroide perché aumentano il fabbisogno di iodio che, se viene a mancare, provoca ipotiroidismo. Le donne in gravidanza devono evitare di mangiare i germogli dei broccoli crudi per evitare eventuali infezioni batteriche: meglio cuocerli ad alte temperature.