Sono finiti i tempi delle calze contenitive, dei bustini che stringono la vita e dell'intimo shaping che modifica le forme del corpo, Beyoncé sul red carpet della prima londinese de "Il Re Leone" dimostra, finalmente, che una donna non deve avere gambe longilinee per indossare un abito dal maxi spacco. La cantante con il suo vestito scollato e rivelatore diventa un simbolo, un simbolo per le donne e non solo, la popstar diviene fautrice del cambiamento che sta invadendo la società attuale, dove per anni ha dominato un ideale di perfezione legato al corpo femminile. Ora si respira un'aria di libertà, in cui le donne si liberano di abiti che costringono e intimo che nasconde le imperfezioni per sfilare mostrando orgogliose il proprio corpo.

Il look di Beyoncé per la premiere de "Il Re Leone" A Londra

Prima di Beyoncé c'è stata Rihanna che, con il concept di moda inclusiva alla base del marchio Fenty e con le sue apparizioni sul red carpet, ha dimostrato in più occasioni che una donna per essere bella non deve avere una taglia 38, soprattutto ha dimostrato che anche le donne curvy possono indossare abiti scollati o corti senza doversi vergognare del proprio corpo, senza aver paura dei commenti delle persone. RiRi se ne frega degli attacchi degli haters che la giudicano troppo grassa e sfila con abiti striminziti mostrando le sue curve. Ora arriva Beyoncé a sfilare sul red carpet della premiere de "Il Re leone" a Londra: al fianco del marito Jay-Z avanza sul tappeto rosso indossando un abito custom made che rivela le curve. Il vestito da sera è stato appositamente realizzato per l'occasione da Cong Tri, il giovane designer ha realizzato per la popstar un abito in tessuto plissé giallo oro con drappeggi che creano sensuali spacchi e scollature, lasciando nude le gambe. Alla prima di Los Angeles, invece, la regina del pop aveva stupito i fan sfilando con un look sparkling coordinato con la piccola Blue Ivy.

Beyoncé il mio corpo è questo e lo mostro con orgoglio

Oramai sono sempre più le fashion icon che non indossano una taglia 38, da Kim Kardashian a Rihanna, fino a Beyoncé. Sono molti però i casi in cui le star curvy sfilano sui red carpet indossando top, culotte e collant contenitivi sotto i loro abiti da sera. Con il suo ultimo look Beyoncé dimostra un desiderio in particolare, un desiderio comune a tante donne che vogliono liberarsi di una corazza opprimente, che non ha più voglia di modificare il corpo con indumenti scomodi che costringono, impedendo i movimenti e facendo sudare la pelle. Con il suo sensuale outfit in giallo Beyoncé lancia un messaggio importante, sembra voler gridare al mondo: non ho intenzione di nascondere la cellulite, non voglio sembrare più magra, il mio corpo è questo è voglio mostrarlo con orgoglio