Una delle raccomandazioni più comuni quando si parla di salute e benessere, è quella di bere almeno 2 litri di acqua al giorno. In effetti l'acqua è una delle componenti essenziali del nostro organismo e, assumerne la giusta quantità giornaliera ci permette di mantenere idratato il nostro corpo. Per bere non dobbiamo aspettare lo stimolo della sete perché significa che siamo già disidratati: con una disidratazione del 2%  l'organismo non riesce già a regolare la temperatura corporea. I bambini e gli anziani sono le categorie più a rischio perché, nel primo caso lo stimolo della sete non è ancora ben sviluppato mentre, nel secondo caso, si attenua con l'avanzare dell'età. Ma vediamo perché è importante bere acqua e quali vantaggi porta alla nostra salute e al nostro benessere.

Perché bere acqua fa bene: proprietà e benefici

Tra le principali proprietà biologiche dell'acqua c'è il trasporto dei nutrienti verso le cellule, inoltre elimina le tossine dagli organi vitali e mantiene la giusta umidità delle mucose di gola e naso. Bere poca acqua provoca disidratazione che si manifesta con stanchezza e affaticamento. Vediamo allora quali sono i benefici del bere acqua e i principali motivi per cui è importante bere.

Aiuta a perdere peso: bere almeno 8 bicchieri d'acqua durante la giornata può aiutare a perdere peso. L'acqua infatti, oltre ad avere un potere saziante, ti permetterà di sgonfiare addome e fianchi e di ritrovare la forma fisica. Bevi sempre un abbondante bicchiere a temperatura ambiente prima di ogni pasto e la mattina appena sveglia per avere una forma perfetta.

Idrata il corpo: è fondamentale per chi fa attività fisica o sport bere dell'acqua almeno mezz'ora prima di cominciare l'esercizio. In questo modo il corpo sarà idratato e ti permetterà di allenarti senza sentire troppo la fatica. L'acqua alimenta i muscoli, inoltre, chi suda deve bere di più per compensare i liquidi persi.

Aumenta le energie: quando il corpo è anche solo lievemente disidratato la fatica e la stanchezza si fanno sentire maggiormente. Spesso infatti, dolori muscolari, stanchezza, vertigini e affaticamento sono dovute a una mancanza di idratazione. È importante bere prima di sentire la sensazione di sete per evitare la disidratazione.

Rafforza il sistema immunitario: bere acqua aiuta a difendersi dai malanni di stagione e previene l'accumulo di salo nei reni che potrebbero causare problemi di calcoli. Mantiene, inoltre, una corretta densità del sangue, aiutando il sistema cardiovascolare e mantiene in forma le ossa prevenendo l'artrite.

Depura l'organismo: è noto che bere acqua depuri l'organismo. Attraverso la sua assunzione infatti, le tossine e le scorie vengono eliminate dal nostro organismo attraverso urina e sudore. In questo modo fegato e reni saranno depurati e il loro funzionamento sarà equilibrato.

Migliora la diuresi: bere molta acqua stimola la diuresi, che favorisce di conseguenza l'eliminazione dei liquidi in eccesso e la rimozione di tossine e scorie dannose per il nostro organismo. Inoltre, espellendo il sodio in eccesso aiuta anche chi soffre di ipertensione ad abbassare il livello di sodio nel sangue.

Purifica la pelle e ne previene l'invecchiamento: eliminando le tossine anche la pelle risulterà purificata. Il risultato sarà una pelle compatta e luminosa, estremamente elastica e idratata. Bere acqua aiuta a combattere la pelle secca ed elimina tossine e batteri accumulati. Inoltre la pelle, formata per il 70% di acqua, ha la capacità di assorbirla e mantenerla grazie all'acido ialuronico in essa contenuto rallentando e prevenendo il naturale processo di invecchiamento

Idrata i capelli: l'acqua è fondamentale per mantenere i capelli idratati e per farli crescere forti e sani. In mancanza d'acqua, invece, i capelli sono più fragili, opachi e tendono a cadere

Abbassa il colesterolo: uno studio ha recentemente dimostrato che l'acqua può avere beneficio anche per soffre di colesterolo alto. Bevendo costantemente acqua infatti, si abbassa del 15% il livello del colesterolo cattivo, mentre quello buono sale del 10%.

Aiuta a sentirsi più felici: l'acqua aiuta il flusso di sostanze nutritive e di ormoni nel nostro organismo, permettendo un migliore rilascio delle endorfine, sostanze legate al buonumore. La mente sarà quindi più libera e ne risentirà in maniera positiva anche il corpo.

Bere acqua e limone al mattino fa bene

Bere acqua con succo di limone al mattino è una buona abitudine per il nostro organismo ma, quando e come bere acqua e limone? Bisogna berla appena svegli al mattino a digiuno, l'acqua deve essere tiepida e bisogna premere il succo di un limone fresco e biologico (non trattato con pesticidi), la bevanda deve essere assunta subito, appena preparata. Ha una funzione purificante ma non è necessario bere acqua e limone ogni mattina, tutti i giorni: prendiamo questa buona abitudine per una settimana al mese oppure possiamo sfruttarne i vantaggi quando abbiamo mangiato e bevuto troppo, in questo caso, bevetela per tre giorni di seguito. Anche nei cambi di stagione è utile bere acqua e limone per circa venti giorni consecutivi.

Che effetto fa bere acqua e bicarbonato

Solitamente il bicarbonato sciolto in acqua viene utilizzato per trattare alcuni disturbi come: acidità di stomaco, eccesso di acido urico, raffreddori e infezioni del tratto urinario. Per utilizzarlo come antiacido, soprattutto in caso di disturbi da reflusso gastroesofageo, sciogliete un cucchiaino di bicarbonato in mezzo bicchiere d'acqua così da lenire momentaneamente il disturbo. Chi è predisposto alla formazione di calcoli renali può ogni tanto assumere il bicarbonato di sodio. Mezzo bicchiere di bicarbonato sciolto in un bicchiere d'acqua evita la formazione dei cristalli di acido urico in quanto, il bicarbonato, alcalinizza il sangue nelle urine impedendo ai cristalli di formarsi. Assunto in questo modo può essere utile anche in caso di gotta. La cosa importante è non esagerare e bere acqua e bicarbonato per brevi periodi di tempo. In caso di assunzione di farmaci o patologie, consultare sempre prima il medico. Da evitare in gravidanza e allattamento.

Quanta acqua bere al giorno?

La quantità raccomandata di acqua da bere al giorno va da 1,2 litri (6 bicchieri) a 2 litri (10 bicchieri). L'ideale è bere 1 bicchiere d'acqua, a temperatura ambiente o calda, a colazione, 2 bicchieri a pranzo, 2 a cena e 1/2 litro di acqua lontano dai pasti. Ricordiamo però che anche ciò che mangiamo contribuisce alla nostra idratazione, alcuni cibi, infatti, sono ricchi di acqua come: pomodori, cetrioli, melone e anguria. Il consumo d'acqua giornaliero può però aumentare in alcuni casi. Deve quindi bere di più chi svolge attività fisica, chi è influenzato o ha la febbre, in caso di diarrea o vomito, in gravidanza e allattamento: in gravidanza bisogna bere almeno 2 litri al giorno mentre, in allattamento 3 litri.

Perché bere acqua calda fa bene?

L'acqua non deve mai essere bevuta fredda perché può causare uno shock termico all'organismo. L'ideale è berla tiepida o calda (ma non bollente!). Bere acqua calda fa bene perché:

  • è più digeribile e viene assimilata con più facilità, purifica le cellule e elimina le scorie.
  • bere acqua calda al mattino risveglia l'intestino combattendo la stipsi
  • aiuta le pareti dello stomaco a distendersi e viene digerita più facilmente
  • aiuta a placare la fame e salvaguarda la salute dei reni.

Fa bene bere l'acqua dal rubinetto?

Bere acqua dal rubinetto fa bene, tranne nel caso in cui ci sono contaminazioni delle falde acquifere o una cattiva gestione della rete idrica. In assenza di queste problematiche l'acqua del rubinetto è sicura, inoltre, rispetto a quella in bottiglia, non grava sull'ambiente. Le bottiglie di plastica, infatti, seppur riciclabili hanno un costo enerme per l'ambiente.

Bere troppa acqua fa male?

Un consumo eccessivo di acqua, 4 o 5 litri al giorno in assenza di condizioni particolari (sport, febbre etc…) può far male perché può aumentare la pressione arteriosa perché aumenta il volume del sangue e non solo.

  • Bere troppo durante i pasti (più di 2 bicchieri), rallenta la digestione perché causa una eccessiva diluizione del succo gastrico che provoca quella sensazione di pesantezza allo stomaco tipica di quando si digerisce male.
  • Troppa acqua impedisce al cervello di trasmettere gli impulsi necessari per il controllo di liquidi, causando insonnia, in quanto rende inattivo l'ADH un ormone antidiuretico che regola il funzionamento dei reni durante il sonno, facendoci alzare durante la notte per andare in bagno.
  • Inoltre bere in maniera eccessiva crea dipendenza e può portare all'aquaholism: bere in maniera compulsiva, anche quando il corpo non ne ha bisogno.