21 Settembre 2021
12:10

Anna Piaggi raccontata dalla matita di Karl Lagerfeld: una mostra racconta l’amicizia tra due icone di moda

Nel pieno della Settimana della Moda, alla Fondazione Sozzani-Tazzoni verrà inaugurata una mostra che racconta il rapporto tra lo stilista Karl Lagerfeld e la giornalista Anna Piaggi. Negli anni il designer ha realizzato centinaia e centinaia di ritratti di Piaggi: molti di quei disegni inediti si possono ora ammirare a Milano.
A cura di Beatrice Manca

Centottanta disegni che raccontano un'amicizia tra due leggende della moda: Karl Lagerfeld, celebre stilista di Fendi e Chanel, e Anna Piaggi, una delle prime giornaliste di moda e icona di stile eccentrica e teatrale. Il loro rapporto oggi viene raccontato in una doppia mostra dal titolo: “Karl Lagerfeld, Anna Piaggi. Diario illustrato di un modo di vestire Anna-cronistico", allestita all'interno della Fondazione Sozzani in collaborazione con l'associazione culturale Anna Piaggi. La mostra sarà visitabile da mercoledì 22 settembre a domenica 28 novembre 2021. L'inaugurazione è prevista per sabato 25 settembre, nel pieno della Settimana della Moda di Milano.

Anna Piaggi, musa italiana di Karl Lagerfeld

L'amicizia tra Karl Lagerfeld e Anna Piaggi nacque a Parigi nel 1973, prima dell'ingresso dello stilista alla direzione creativa della maison Chanel. Anna Piaggi era già un nome affermato nella moda, conosciuta tanto per la sua scrittura brillante quanto per i suoi look teatrali e caleidoscopici. Da quel primo incontro francese, i due divennero inseparabili: Lagerfeld amava ritrarre Anna Piaggi e i suoi abiti sempre incredibili, sempre diversi. La prima volta avvenne quasi per caso, usando il tovagliolo di un ristorante cinese: Anna Piaggi con un ventaglio e l'iconico ciuffo ondulato sulla fronte, tagliato di fresco nel salone londinese di Vidal Sassoon.

Anna Piaggi
Anna Piaggi

Tra il 1973 e il 1997 Lagerfeld realizzò centinaia di disegni: a volte semplici schizzi a inchiostro, altre volte acquerelli. La ritraeva spesso in casa, in Bretagna, a Montecarlo, a Parigi o nei loro viaggi insieme tra Roma, Firenze, Londra. I suoi disegni verranno raccolti in un libro, Anna-chronique. Karl Lagerfeld ha commentato così lo stile della sua modella preferita: "Anna è una persona grafica. Nel vestirsi crea un’immagine. Non provoca, mai, ma evoca. Un dettaglio imprevisto, un pleonasmo stilistico, un accessorio contraddittorio, una combinazione insolita, un’imprevedibile associazione di idee e un indispensabile humor ne fanno una presenza unica che mi ha sempre spinto a disegnarla".

Karl Lagerfeld
Karl Lagerfeld

La doppia mostra con i disegni inediti

Oggi molti di quei disegni si possono ammirare in una doppia mostra. L'allestimento è diviso in due sezioni. La prima “Un diario di moda, gli anni ‘90” raccoglie cinquanta disegni inediti realizzati da Karl Lagerfeld tra il 1990 e il 1997. La seconda,  “Anna-Chronique, gli anni ’70 e ‘80” invece raccoglie centotrenta disegni realizzati tra il 1973 e il 1984, destinati poi nell'omonimo libro che oggi è un vero e proprio oggetto da collezione. Non solo: la mostra offre anche uno sguardo sulla vita privata di Anna Piaggi attraverso i suoi gioielli, gli inseparabili cappellini, gli scritti e le polaroid del suo look. Un omaggio imperdibile a una grande signora della moda italiana, apprezzata e ricordata in tutto il mondo.

la locandina della mostra su Anna Piaggi a Milano
la locandina della mostra su Anna Piaggi a Milano
Karl Lagerfeld, l'imperatore della moda
Karl Lagerfeld, l'imperatore della moda
24.486 di Donna Fanpage
La moda ricorda Karl Lagerfeld: dal tributo di Fendi ai ricordi di Eva Herzigova e Piccioli
La moda ricorda Karl Lagerfeld: dal tributo di Fendi ai ricordi di Eva Herzigova e Piccioli
215.394 di Donna Fanpage
E' morto Karl Lagerfeld, addio all'imperatore della moda
E' morto Karl Lagerfeld, addio all'imperatore della moda
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni