19 Giugno 2021
15:55

Andare al mare con il ciclo non è più un problema: arriva il costume da bagno assorbente

Le mestruazioni durante le vacanze al mare non saranno più un problema: i costumi da bagno per il ciclo permettono di godersi una bella nuotata o una partita di beach volley senza doversi preoccupare di perdite e macchie. In più sostituiscono gli assorbenti, costosi e inquinanti: un vantaggio per noi e per l’ambiente.
A cura di Beatrice Manca
costume intero Ruby Love
costume intero Ruby Love

Quante volte abbiamo rifiutato un invito in piscina perché avevamo il ciclo? O abbiamo organizzato le vacanze al mare cercando di evitare quei giorni del mese? Siamo abituati a pensare che i tuffi e le mestruazioni siano impossibili da conciliare: bisogna sempre "nascondere" l'assorbente e fare attenzione a cambiarlo velocemente. I tamponi e le coppette in silicone sono decisamente più discreti dei tradizionali assorbenti usa e getta, ma in molte spiagge non c'è sempre un bagno disponibile per potersi cambiare. Quanto sarebbe bello poter indossare il costume e fare il bagno senza pensarci più? Oggi il modo c'è: in commercio esistono infatti i costumi da bagno assorbenti per il ciclo, una variante "estiva" delle period panties, le mutandine mestruali che si indossano senza assorbente.

Cos'è il costume per il ciclo e dove si compra

In commercio esiste già la biancheria intima per il ciclo, slip con un tassello centrale capace di assorbire le perdite di sangue. I costumi da bagno per il ciclo sono una variante, in tessuti che si asciugano velocemente. In commercio esistono sia i costumi interi che gli slip per il bikini, tutti con un tassello "rinforzato" che permette di fare il bagno senza mettere tamponi o assorbenti. Il primo brand a metterli in commercio è stato Ruby Love, fondato nel 2015 da Crystal Etienne. Si possono comprare online e in Italia vengono distribuiti da Pureeros. Oggi questi costumi vengono prodotti anche da altri brand che si occupano di biancheria da ciclo, come Knix, che ha lanciato la linea KT, costumi a prova di ciclo. Costano di più di un normale bikini ma sul lungo periodo permettono un risparmio in termini di assorbenti, costosi e inquinanti.

bikini Ruby Love
bikini Ruby Love

Come funziona il costume assorbente

Esattamente come la biancheria per il ciclo, anche i costumi da bagno funzionano grazie a uno speciale tessuto multistrato che "imprigiona" il flusso in modo da impedire perdite e cattivi odori. L'idea alla base di questo prodotto è che il ciclo non dovrebbe costringere le donne a rinunciare a un bel bagno o di una partita a beach volley, quindi sono pensati per garantire perfetta aderenza e comodità anche mentre si fa sport. L'assorbenza varia in base al flusso di ogni donna, ma in generale un paio di slip riesce a tenere quanto due assorbenti interni. Possono anche essere usati "di rinforzo", in combinazione con il normale assorbente. Dopo l'uso, gli slip devono essere sciacquati sotto l'acqua corrente e poi lavati in lavatrice senza ammorbidente né ciclo in asciugatrice, che potrebbe compromettere lo speciale materiale di cui sono realizzati. A questo punto, non resta che aspettare il prossimo ciclo e godersi una bella nuotata in libertà!

Knix, foto da Instagram
Knix, foto da Instagram
Quando il ciclo arriva in vacanza: come gestire le mestruazioni in estate, dal bagno a mare ai crampi
Quando il ciclo arriva in vacanza: come gestire le mestruazioni in estate, dal bagno a mare ai crampi
Addio tamponi usa e getta, arriva il costume assorbente: il ciclo in estate non fa più paura
Addio tamponi usa e getta, arriva il costume assorbente: il ciclo in estate non fa più paura
Elettra Lamborghini bacia gli assorbenti: non ha paura di parlare liberamente del ciclo mestruale
Elettra Lamborghini bacia gli assorbenti: non ha paura di parlare liberamente del ciclo mestruale
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni