Nelle ultime ore non si fa altro che parlare di Victoria's Secret, il brand di lingerie americano che nel corso della storia ha trasformato le magrissime modelle-angelo nel suo simbolo. Di recente, però, pare che abbia (almeno in parte) messo in atto una vera e propria inversione di tendenza, mostrando sul profilo social ufficiale una plus-size. Chi è la top "incriminata"? Si chiama Ali Tate Cutler ma, a dispetto di quanto si sta dicendo, non può essere definita la prima curvy ingaggiata dall'azienda. Il motivo? Innanzitutto, è stata scelta solo per la campagna pubblicitaria della collezione realizzata in collaborazione con Bluebella. Come se non bastasse, la prima foto di una modella più formosa rispetto al solito è comparsa sulla pagina Instagram del marchio a fine agosto, passando però quasi inosservata.

Chi è Ali Tate Cutler

Ali Tate Cutler è una modella americana plus-size diventata simbolo del concetto di body positivity. È alta 178 cm, pesa 65 kg, ha i capelli castani e dei penetranti e profondi occhi verdi. Va fiera della sua taglia 46 e non perde occasione per mettere le forme e le imperfezioni in mostra, a dimostrazione del fatto che una donna può essere bellissima a prescindere dal peso. Questa battaglia contro la bellezza stereotipata le ha permesso di raggiungere i 137.000 followers su Instagram. Prima di posare per la campagna Bluebella x Victoria's Secret, ha già lavorato nel mondo della moda, fa parte dell'agenzia Milk Management e ha collaborato con Christian Siriano, Tadashi Shoji, Mango e Ralph Lauren. Al di là del fashion system, ha anche altre passioni, quella per il calcio, non a caso era una calciatrice professionista prima di diventare modelle, e quella per lo yoga, è infatti un'insegnante certificata. Non segue una dieta rigorosa ma ci tiene a mangiare solo cibi sani, il più delle volte vegani. Per quanto riguarda la vita privata, preferisce preservare la sua privacy, non ha frequentato nessuno pubblicamente e non ha neppure mai postato una foto in compagnia di un uomo sui social.

Victoria's Secret aveva già postato una foto di una modella curvy

Nonostante nelle ultime ore siano stati moltissimi i giornali che hanno definito Ali Tate Cutler come la prima modella plus-size di Victoria's Secret, la verità è leggermente differente. Il brand di lingerie statunitense sta vivendo un momento di crisi, cosa probabilmente legata anche al fatto che lo stereotipo di bellezza che trasmette non rispecchia più la realtà, e sta sperimentando diverse strategie di marketing per tornare a registrare un miglioramento nelle vendite. Sul profilo social ufficiale, in particolare, è successo qualcosa di decisamente "sospetto". Innanzitutto sono state eliminate tutte le foto precedenti al 9 luglio, prime tra tutte quelle degli iconici Fashion Show, ed è stato dato spazio a dell'intimo più "sobrio" che, per quanto super sensuale con pizzi e raso, è in prevalenza comodo e monocromatico.

Slip into something Incredible.

A post shared by Victoria's Secret (@victoriassecret) on

Come se non bastasse, il 21 agosto è comparsa la prima vera top model curvy, indossa un completino con lo slip senza cuciture e un reggiseno total black, esaltando così le sue curve formose. Sebbene non sia una plus-size ma una donna "normale", la differenza rispetto ai classici angeli magrissimi è evidente. La stessa top è tornata ad apparire sul profilo di VS il 14 settembre, questa volta con indosso una bralette di pizzo e il seno procace e la pancia morbida in primo piano. Quello che ci si chiede è: per quale motivo è stata Ali Tate Cutler a fare tanto scalpore a più di un mese di distanza?

Perché Ali Tate Cutler ha fatto tanto scalpore

Ali Tate Cutler non può essere definita la prima modella curvy di Victoria's Secret, prima di lei c'era già stata una modella leggermente più formosa del solito che aveva posato per il brand. Come se non bastasse, ha collaborato solo in modo indiretto con l'azienda, visto che è semplicemente una delle protagoniste della campagna pubblicitaria della collezione realizzata in collaborazione con Blubella. Il motivo per cui la sua apparizione sul profilo ufficiale del marchio ha fatto tanto scalpore? Victoria's Secret l'ha "esposta" anche sui cartelloni posti fuori alcuni store americani, sfruttando così la sua immagine per attirare una fetta maggiore di pubblico, ovvero quella che vuole sentirsi rappresentata nella moda. Insomma, se si vuole "pensar male", dopo aver visto che le immagini della prima curvy non riuscivano ad attirare le attenzioni sperate, visto che in quel periodo erano moltissimi i brand che davano spazio alle donne "normali", da H&M a Intimissimi, l'azienda ci ha riprovato con qualcosa di più "forte", una plus-size che porta la 46, ovvero una bellezza decisamente diversa rispetto ai magrissimi angeli. A quanto pare, però, la strategia di marketing ha avuto i suoi frutti poiché è da diversi giorni non si fa altro che parlare di Victoria's Secret. La vera rivoluzione, però, la si avrà solo quando verrà organizzato un Fashion Show dedicato alle curvy e questo grande giorno sembra essere ancora molto lontano.