Frutta e verdura sono indispensabili per la nostra salute ma vanno lavati sempre prima di mangiarli per eliminare i residui dei pesticidi che potrebbero essere presenti sulla buccia. Queste sostanze, anche se sono presenti in quantità minime, possono essere nocive per il nostro organismo e il miglior modo per togliere pesticidi, germi e terra è quello di usare l'acqua corrente pulita. Esistono, però, altri rimedi naturali per eliminare i pesticidi da frutta e verdura, ecco quali sono:

Come eliminare i pesticidi da frutta e verdura

Per mangiare frutta e verdura in sicurezza possiamo utilizzare dei rimedi naturali molto semplici ma efficaci. È buona norma poi lavare la frutta e la verdura solo al momento di consumarla: lavarla e poi riporla può essere pericoloso in quanto con l'umidità i batteri possono proliferare. Un altro consiglio è quello di pulire i nostri vegetali con uno spazzolino, così da eliminare anche i residui di sporco. Lavate anche la frutta che deve essere sbucciata, dato che la maggior parte dei pesticidi si trova proprio nella buccia. Lavando frutta e verdura con acqua e sale si riesce ad eliminare circa il 70% di residui di pesticidi. Esistono però rimedi naturali più efficaci. Ecco quali.

Acqua e bicarbonato

Dopo aver sciacquato bene frutta e verdura mettetela in acqua e bicarbonato (1 cucchiaio per 1 litro di acqua), lasciate in immersione per almeno 15 minuti e poi sciacquate con acqua corrente. Per frutta e verdura di media o grande dimensione potete creare una pasta con un cucchiaio di bicarbonato e un cucchiaino di acqua da passare direttamente sui vegetali con uno spazzolino.

Bicarbonato e limone

Bicarbonato e limone insieme sono davvero un rimedio efficace per eliminare i pesticidi da frutta e verdura: in un recipiente mettete 200 ml di acqua, 2 cucchiai di bicarbonato e 1 di succo di limone. Fate sciogliere bene il bicarbonato e poi inserite tutto in un contenitore spray. Lavate prima frutta e verdura con acqua e poi spruzzateci sopra questa soluzione lasciando agire per 5 minuti prima di risciacquare.

Acqua e aceto di mele

Anche l'aceto di mele può essere un ottimo disinfettante naturale: basta aggiungerne 1 cucchiaio in 1 litro di acqua. Lasciate frutta e verdure completamente immerse almeno per 10 minuti prima di sciacquarle. Potete aggiungere a acqua e aceto anche il sale che vi aiuterà ad eliminare anche eventuali residui di muffa: in un recipiente di acqua aggiungete mezza tazza di aceto di mele e una manciata di sale. Immergete frutta o verdura e lasciate nella soluzione per alcuni minuti e poi sciacquate con acqua corrente.

Aceto e limone

L'azione di aceto e limone insieme garantisce l'eliminazione di pesticidi e batteri dai nostri vegetali. In un flacone spray unite una tazza di acqua, il succo di un limone e due cucchiai di aceto. Agitate bene e spruzzate su frutta e verdura precedentemente lavate. Lasciate agire alcuni minuti prima di risciacquare.

Aceto, limone e bicarbonato

Questo disinfettante naturale racchiude tutti gli ingredienti che abbiamo visto fino ad ora. Ecco cosa vi occorre per realizzarlo: una tazza di acqua e una di aceto, un cucchiaio di bicarbonato e il succo di mezzo limone. Unite prima tutti gli ingredienti in un contenitore e poi versate la soluzione in un contenitore spray: spruzzate sulla frutta, lasciate agire per 5 minuti e poi strofinate con una spazzolina prima di risciacquare.