Come trovare lavoro in tempi di crisi? Un piccolo aiuto può arrivare da questi quattro libri che aiutano a far progetti. Da leggere in vacanza o al rientro a casa per costruire un piano per entrare nel mercato o per ripartire con il proprio impiego.

Mi vado bene? Autostima e assertività, di Michele Giannantonio – Che si cerchi lavoro o si metta su una start up, di fondamentale importanza è avere un buon livello di autostima. Siamo capaci di allontanare le idee tossiche? Come ci poniamo di fronte alle critiche e ai problemi? Siamo aggressivi, passivi o assertivi? Sappiamo riconoscere e difenderci dalle affermazioni che ci sconvolgono? Riusciamo a dire di no e a farci rispettare? Il libro è una guida utilissima per rispolverare il leone che è in noi. L'autore è psicologo psicoterapeuta e insegna alla Scuola Bolognese di Psicoterapia Cognitiva e al Cento Italiano Sviluppo Psicoterapia a Breve Termine.

L'inventalavoro. Guida alle professioni creative e innovative, di Andrea Sartori – 
Con la crisi sono scomparsi tanti posti di lavoro, ma sono nate altre professioni all'insegna della sostenibilità. Un esempio? Il progettista per i servizi alla coabitazione, una persona che crea eventi per mettere in contatto chi ha un appartamento troppo grande per sé e chi cerca una casa in condivisione per dividere le spese. E poi community e social media manager, cake designer, accompagnatori di animali, green marketing strategist e blogger professionisti, 40 nuovi profili che l'autore, analizza uno a uno nel dettaglio: cosa fa, dove si impara, gli attrezzi di lavoro, quanto costa, quanto rende, dove trovare i clienti, cosa dice chi ce l'ha fatta, le risorse in rete.

Il perché del lavoro, Franco Angeli – Perché si lavora? La domanda non ha una sola risposta: infatti, non si lavora solo per denaro, per vivere, per sbarcare il lunario, ma per trovare anche un senso nella propria vita. A questa domanda, apparentemente semplice ma in realtà molto complicata, dà una serie di risposte uno dei massimi guru mondiali della materia, Dave Ulrich, con Wendy Ulrich, uno studioso di organizzazioni e una psicologa. 

Un manager nell'impero di mezzo, di Maria Cristina Bombelli – Per chi vorrebbe allargare gli orizzonti lavorativi a Oriente o è in cerca di una storia a cui ispirarsi, questo è il libro perfetto. E' la biografia del più grande uomo d'affari italiano in Cina: Paolo Gasparrini, scomparso quest'anno all'età di 63 anni. Arrivato in Cina nel '97 con "una valigia di prodotti", divenne presidente di L'Oréal Cina. Un libro a tre livelli: la storia, non solo lavorativa ma anche umana, di un grande manager, uno sguardo dall'interno su una multinazionale come quella per cui lavorava e il quadro economico e sociale della Cina, in continua evoluzione.