I capelli sono la passione della maggior parte delle donne: che siano lisci, ricci, corti, lunghi, castani o biondi, la nostra chioma è spesso al centro delle nostre giornate. Basti pensare che in molte programmano le uscite in base al giorno dello shampoo, per capire quanto i capelli sono considerati importanti. Ma sapete proprio tutto sulla vostra chioma? Ecco 10 curiosità sui capelli che vi stupiranno, e che vi faranno conoscere meglio la vostra capigliatura

1.Quanto crescono i capelli in media?

Il ciclo di vita del capello è abbastanza breve, in quanto si rigenera continuamente. La crescita è abbastanza soggettiva perché i tempi possono essere influenzati da più fattori: etnia, sesso, età, ritmi e stili di vita quotidiani. In media i capelli crescono comunque di circa 1 mm al giorno, e la crescita è più rapida in estate, a causa delle temperature più alte. In merito alle etnie, invece, i capelli degli asiatici sono quelli che crescono più velocemente, circa 1,3 cm al mese, segue la chioma degli europei, con 1,2 cm al mese e per finire ci sono i capelli africani, che crescono di quasi 1 cm al mese. Altri fattori di crescita dei capelli sono l'età e il sesso: con il passare del tempo, il ritmo che caratterizza lo sviluppo dei capelli diminuisce, fino ad arrivare, intorno ai 50 anni, a un livello di crescita di 0,25 cm al mese. Riguardo al sesso, invece, i capelli delle donne crescono più in fretta rispetto a quelli degli uomini.

2.Il ciclo di vita dei capelli può durare fino a 6 anni

Ma qual è il ciclo di vita dei nostri capelli? In una donna con capelli sani, il ciclo di ricrescita dura tra i 5 e i 6 anni, mentre negli uomini è più breve: dai 2 ai 4 anni. Ogni capello però è indipendente dagli altri, quindi il cambio che avviene periodicamente non è sincrono. La perdita dei capelli può oscillare dai 40 ai 100 al giorno, ed è da considerarsi normale entro queste cifre. La crescita dei capelli avviene seguendo tre fasi: quella di crescita, chiamata anagen, quella di regressione o catagen, e quella di riposo, detta telogen.

3.Le bionde hanno la chioma più folta

Sapevate che le bionde hanno la chioma più folta?Parliamo di circa 150 mila capelli, contro i 100 mila circa di chi ha i capelli castani o neri, e i 90 mila delle rosse. C'è però da dire che le bionde hanno generalmente i capelli più sottili, mentre quelli scuri sono di solito più spessi, così come anche i capelli rossi, che sono abbastanza robusti.

4.Tagliare spesso i capelli non li fa crescere più forti

Vi hanno sempre detto che tagliare i capelli li rinforza e li fa crescere più velocemente? In realtà non è così, si tratta di una leggenda metropolitana: la crescita, la forza e il volume della nostra chioma, dipendono infatti da una predisposizione genetica e dal naturale ciclo fisiologico dei nostri capelli. Anche se i capelli appena tagliati vi sembrano più corposi, è perché il parrucchiere ha tagliato le estremità che sono più sottili rispetto al fusto. Sicuramente una spuntatina può essere utile ad eliminare le doppie punte o a migliorare una capigliatura dall'aspetto trasandato, ma nulla di più.

5.Quanta forza hanno i capelli?

Sapete che ogni capello sano può sollevare fino a 100 grammi prima di spezzarsi? Teoricamente, quindi,  una capigliatura folta potrebbe sollevare anche una persona: parliamo ovviamente di capelli in salute e non sfibrati. Oltre ad essere forti, i capelli sono anche molto elastici: da asciutti si possono infatti allungare fino al 30% in più rispetto alla loro lunghezza, e se sono bagnati ancora di più.

6.Quelli scuri sono i più diffusi al mondo

Il capelli scuri sono in assoluto i più diffusi al mondo. In tutte le loro diverse conformazioni, lisci, ricci o crespi, i capelli neri e castani sono diffusi tra asiatici, europei, americani e africani. La diffusione maggiore di capelli neri è in Africa e in America Centrale, zone più vicine all'equatore. Le bionde naturali rappresentano invece appena il 2% della popolazione, mentre il rosso è il colore di capelli più raro da trovare, diffuso soprattutto in Irlanda e Scozia.

7.I capelli super lisci non esistono

I capelli liscissimi naturali non esistono: tutte le chiome tendono ad arricciarsi durante la fase di crescità. Nei capelli ricci la torsione avviene in modo maggiore e più evidente. Non dimentichiamo poi che quando l'aria è molto umida, i capelli che la assorbono tendono a diventare crespi. A decretare la quantità di acqua assorbita dai capelli, cioè la porosità, è la loro salute: più i capelli sono sani e tanto meno saranno porosi.

8.Alcuni cibi possono renderli più sani

Anche ciò che mangiamo contribuisce alla salute e alla bellezza dei nostri capelli. Tra gli alimenti che fanno più bene alla chioma ci sono le verdure a foglia verde, come spinaci, broccoli, insalata, che contengono vitamine e sali minerali come ferro e calcio. Gli alimenti che contengono Omega 3 come il pesce e la frutta secca, e la frutta ricca di vitamina C come kiwi e agrumi. Tra i cibi che favoriscono la ricrescita dei capelli ci sono poi uova, peperoni gialli, salmone, avocado, semi di girasole e mandorle.

9.Lavare i capelli tutti i giorni li indebolisce?

Molti ritengono che lavare tutti i giorni o frequentemente i capelli li indebolisca, favorendone la caduta. In realtà si tratta di un altro falso mito. Il lavaggio quotidiano della cute oppure a giorni alterni non rovina né il cuoio capelluto e né il fusto. Non c'è una vera e propria regola, diciamo che i capelli vanno lavati ogni qualvolta ne avvertiamo il bisogno, quando ciò la chioma è spenta, pesante e non riusciamo a tenere la piega. Soprattutto in estate e per chi vive in città, quindi, lo shampoo molto frequente è quasi d'obbligo.

10. L'ultimo risciacquo li rende più brillanti

Dopo aver fatto lo shampoo, l'ultimo risciacquo con l'acqua fredda aiuta a rendere i capelli più brillanti. Ciò perché il freddo richiude il fusto del capello, donando lucentezza alla chioma, a differenza dell'acqua calda che invece apre sia i pori che le squame del capello. Vi basterà quindi utilizzare acqua fresca, non troppo fredda quindi, ed effettuare così l'ultimo risciacquo, prima di procedere con l'asciugatura.