La mamma è sempre la mamma, è un punto di riferimento per un figlio in ogni parte del mondo, le mamme napoletane, però, dimostrano spesso di avere una marcia in più. Sono premurose, gentili, affettuose e dimostrano in un modo tutto loro l’immenso amore che provano nei confronti dei figli. Le mamme partenopee hanno delle caratteristiche ben precise: sono spontanee, hanno la mania dell’ordine e sono ossessionate dal cibo. Scopriamo quali sono le 10 cose che solo i figli di mamme napoletane possono capire.

1. In viaggio hanno sempre la valigia piena di cibo – Quando il figlio di una madre napoletana parte, ha sempre più cibo che vestiti nella valigia. Non importa se si sposta per lavoro, per una vacanza o per una gita fuori porta, l’importante è che abbia gli alimenti necessari per fronteggiare ogni evenienza.

2. Imparano i proverbi popolari grazie a loro– “Nisciun è nat ‘mparat”, “Megl ‘a parlà che ‘a schiattà ncuorp”, “Pigl’t ‘a bona quann ven ca ‘o malament nun manc maj” sono solo alcuni dei proverbi che la mamma napoletana ripete all'infinito, lei i detti popolari li conosce tutti. Quando si presenta un problema, la prima cosa che fa per commentare la situazione è recitare un proverbio tradizionale.

3. Passano la domenica a tavola in famiglia – Per i napoletani il tradizionale pranzo della domenica è un momento che bisogna condividere in famiglia tra ragù, patate al forno e manicaretti vari. Le mamme partenopee si svegliano all’alba per avere tutto pronto per l’ora di pranzo, tanto che già dalle prime ore del mattino la casa è invasa da odori incredibili.

4. Sono considerati "piezz e cor" – Per una mamma napoletana i figli sono “pezzi di cuore” ed è molto difficile lasciarli andare e farli emancipare. Anche da adulti, sono considerati degli eterni bambini che hanno bisogno delle cure e delle attenzioni della propria mamma.

5. Conoscono il valore della sincerità – I napoletani sono famosi per essere sinceri e spontanei. Chi meglio di una mamma può insegnare ad un figlio questi valori? Per loro ogni problema può risolversi solo dicendo la verità.

6. “Stai mangiando?” – Non importa dove ci si trova, cosa si sta facendo e con chi, la prima cosa che le mamme napoletane chiedono ad un figlio lontano è: “Stai mangiando”? Il cibo è la loro ossessione.

7. Imparano ad avere un buon cuore – Nessuno meglio dei napoletani conosce il concetto di condivisione e di bontà verso il prossimo. Una mamma partenopea mostra al proprio figlio fin da quando è piccolo che bisogna aiutare gli altri senza chiedere nulla in cambio.

8. Odiano la loro maniacale mania dell’ordine – Le mamme napoletane sono ossessionate dall’ordine in casa. Tra le mura domestiche tutto deve essere perfetto, del resto improvvisamente potrebbe arrivare una zia lontana in visita o materializzarsi una vicina di casa per prendere un caffè. Proprio per questo i figli spesso sono costretti a cercare per ore le proprie cose risposte in chissà quale cassetto nascosto.

9. Vengono svegliati dall’odore del caffè – Per i napoletani il caffè è l’unico modo possibile per cominciare bene una giornata. Le mamme di Napoli lo preparano sempre di primo mattino e, ai figli più dormiglioni, lo lasciano già pronto sui fornelli di modo che possano averlo caldo al risveglio.

10. Gli amici sono trattati come dei figli – Le mamme partenopee non fanno distinzioni tra gli amici dei figli, sono tutti uguali e meritano di essere trattati nel modo migliore. Sono contente se si aggiunge qualche posto a tavola, si comportano come se fossero delle persone di famiglia e naturalmente la loro principale preoccupazione è fare "bella figura" con un pasto ricco. Gli amici rendono felici i propri figli e una mamma napoletana farebbe di tutto pur di vedere il suo bambino con il sorriso stampato sulle labbra.