A quanto pare, una volta superati i 25 anni si entra nell’età adulta. Si dovrebbe essere un mix di fiducia, esperienza e sicurezza in se stessi e bisognerebbe saper affrontare ogni difficoltà con forza e coraggio. Arrivati ad una certa età si vedranno tutti gli amici con l’anello al dito, con un lavoro di tutto rispetto e a volte anche con un bambino. Tutto questo ci fa capire che forse è arrivato il momento di non fare più certe cose da ragazzini. La realtà è che, anche quando tentiamo di mostrarci grandi e cresciuti, non ci riusciamo. Ecco le 10 cose che non dovremmo più fare da adulti.

1. Buttare i propri abiti preferiti quando sono rovinati– Chi non ha un jeans, una maglietta o una camicia preferita e portafortuna? Se da adolescenti non potevamo fare a meno di continuare a conservare i nostri indumenti preferiti a causa del loro valore affettivo, alla soglia dei 30 anni è il momento di crescere. Saremmo ridicoli se indossassimo delle camicie o dei jeans consumati.

2. Mangiare fuori quando il frigo è pieno – Cibo cinese e fast food sono sempre stati la vostra passione? Da “grandi” si dovrebbe cominciare a essere più lungimiranti. Prima di organizzare una cena fuori sarebbe meglio guardare in frigo, non sarebbe uno spreco far andare tutto a male solo per un po’ di cibo spazzatura?

3. Far pagare le ricariche ai propri genitori – Diventare grandi vuol dire anche raggiungere l’indipendenza economica. Allora per quale motivo continuate a farvi pagare le ricariche del cellulare dai vostri genitori? Bisogna crescere.

4. Mangiare gelato per cena – Mangiare gelato davanti ad un film romantico è il classico comportamento delle liceali che sono state appena lasciate dal primo fidanzatino. Una volta cresciuti si dovrebbe essere capaci di non affogare i propri dispiaceri nel cibo. Impariamo a seguire una dieta sana ogni giorno, se non vogliamo avere problemi di salute nel giro di pochi anni.

5. Fare acquisti avventati – Se una volta veniva spesa tutta la paghetta nello shopping compulsivo, quando diventiamo grandi le cose potrebbero diventare più complesse dato che sicuramente avremmo un conto in banca. Dovremmo fare più attenzione a quello che spendiamo e non fare degli acquisti avventati.

6. Mandare un messaggio invece di telefonare– Sms, Facebook, Whatsapp, i modi per comunicare con qualcuno sono davvero moltissimi, ma al posto di aspettare che quella persona visualizzi il messaggio, perché non la si chiama? Non siamo più dei ragazzini, comportiamoci da adulti.

7. Bere troppoL’hangover a quasi 30 anni potrebbe essere davvero difficile da affrontare. Mal di testa allucinanti e nausee che durano giornate intere non sono l’ideale per affrontare lavoro ed altre responsabilità. Pensateci bene, quindi,  prima di bere qualche bicchiere di troppo.

8. Essere fan delle celebrità – I Backstreet boys erano i vostri preferiti e riempivano le pagine dei vostri diari? Oggi, però, l’adolescenza è un lontano ricordo ed è arrivato il momento di crescere. Anche se stimate e siete attratte da un artista, evitate di tappezzare la vostra stanza con le sue foto. La vita reale è diversa.

9. Fare le cose all’ultimo minuto – Perché arrivare all’ultimo minuto per fare qualcosa quando si è avuto tutto il  tempo per programmare ogni suo singolo dettaglio? Anche questa è una prova di maturità.

10. Guardare i film della Disney – Ogni bambina avrà sognato almeno una volta di essere una principessa. Crescendo, però, si capisce che difficilmente si troverà il principe azzurro e che spesso le eroine dei cartoni sono dei pessimi esempi da seguire. Smettetela quindi di guardare le fiabe per bambine.