La dieta disintossicante è l'ideale per sgonfiarsi ed eliminare le tossine in poco tempo, bastano infatti 3 giorni per sentirsi di nuovo leggere e in forma. Si tratta di un programma alimentare ad "effetto urto", utile soprattutto prima di cominciare una dieta dimagrante suggerita dal proprio nutrizionista e finalizzata alla perdita di peso. Ecco quali sono le principali regole da seguire e un menù che possiamo utilizzare per questo salutare regime dietetico di 3 giorni.

Dieta disintossicante: regole e consigli.

Vediamo allora quali sono le principali regole da seguire e un menù tipo per una perfetta dieta disintossicante che ci aiuterà a sgonfiarci e a depurarci in soli tre giorni.

Regole generali da seguire.

Le regole da seguire non sono difficili, si tratta di una dieta molto varia e ricca di alimenti detox e drenanti.

  • L'apporto calorico non deve mai essere inferiore a 1.200 kcal al giorno, per evitare il fenomeno dell'acidosi, uno scompenso che porta un accumulo di acidi nel corpo. Per questo è anche importante bere tanta acqua. 
  • Nel menù giornaliero sono da preferire tutti alimenti antiossidanti come noci, mandorle, frutti di bosco, ma anche peperoni, carote e tè verde. Non devono mancare anche alimenti drenanti come sedano, carciofi, cetrioli e ananas.
  • Anche i cibi ricchi di fibre sono importanti per depurare l'organismo. Sì a pasta, riso, pane e cereali integrali che aiutano anche il corretto funzionamento dell'intestino. I celiaci possono optare per quinoa, grano saraceno e riso.
  • Iniziate con una fase di depurazione e disintossicazione eliminando gli alimenti che possono appesantire fegato e reni, dando preferenza a proteine vegetali, con una successiva e graduale reintroduzione di tutti gli alimenti. Eliminate per un po'alcolici, caffè e dolci (zuccheri semplici), grassi saturi e idrogenati.
  • Preparate bevande disintossicanti fatte in casa: potete ad esempio prepararne una con acqua, succo di limone, sciroppo d'acero e cannella da bere al posto di un pasto per un digiuno depurativo: bevetela al mattino e poi consumate proteine, verdure e frutta durante gli altri pasti.

Moderata attività fisica e consumo di cibi freschi.

Una moderata attività fisica, come mezz'ora di camminata al giorno e stretching, stimolerà maggiormente la remise en forme. La presenza in modo equilibrato di tutti i macro e micronutrienti è fondamentale dunque è importante non saltare mai i pasti, perché servono a ridare regolarità all'organismo e a tenere sveglio il metabolismo. Niente digiuno! Se riuscissimo a consumare prodotti freschi, non manipolati e da agricoltura biologica avremmo un doppio risultato perché in questo modo eviteremmo la presenza diretta di pesticidi, conservanti, additivi, coloranti, tutti elementi che sono fonte di tossine per il nostro organismo.

Quando cominciare una dieta detox?

L'ideale sarebbe cominciare questa dieta disintossicante prima delle feste per preparare l'organismo agli eccessi tipici di quei giorni. Inoltre è consigliabile seguire la dieta detox dei 3 giorni anche dopo un periodo di stress in modo da eliminare gonfiore e ritrovare la giusta energia. Non è una dieta rischiosa per la salute anche perché dura solo tre giorni ed è molto equilibrata: chi è abituato a mangiare di più potrà avvertire più forte il senso di fame durante la giornata. In questi casi mangiate frutta, yogurt o cereali integrali e bevete un bicchiere d'acqua, in modo da spezzare la fame e seguire correttamente la dieta.

Menù da seguire per la dieta disintossicante dei 3 giorni.

Perché questa dieta disintossicante funzioni al meglio è importante bere almeno 2 litri di acqua al giorno ed evitare cibi elaborati, fritture e alimenti ricchi di grassi. Come condimenti durante il giorno si possono usare il succo di limone, spezie, erbe aromatiche, due o tre cucchiai di olio extra vergine d’oliva (in totale) e sale integrale quanto basta. Ecco un menù ideale per la dieta dei 3 giorni.

Giorno 1.

Vediamo cosa mangiare il primo giorno di dieta detox.

Colazione: il primo giorno bevete prima la bevanda a base di sciroppo d'acero, limone e cannella, seguita da una porzione di yogurt con pezzi di frutta fresca e cereali integrali o fiocchi d'avena. Come spuntino a metà mattina andranno bene 8 mandorle o 4 noci.

Pranzo: preparate per il pranzo una porzione di verdure crude: insalata, carote, pomodori, cetrioli a cui aggiungere del tonno da condire con un cucchiaio di olio extravergine di oliva, limone e salsa di yogurt. Per la merenda di metà pomeriggio andrà bene una manciata di semi di zucca.

Cena: per la cena 40/50 grammi di riso integrale con verdure leggermente sbollentate a cui aggiungere un cucchiaio d'olio extravergine di oliva e qualche erba aromatica a piacere.

Giorno 2.

Per il secondo giorno invece il menù tipo potrebbe essere questo.

Colazione: latte o yogurt magro a cui aggiungere una manciata di frutta secca e 30 grammi di fiocchi d'avena. Come spuntino un frutto o un succo d'ananas senza zucchero.

Pranzo: per il pranzo andrà bene una fresca insalata di verdure miste e sedano a cui aggiungere un cucchiaio di olio extravergine di oliva, succo di limone, accompagnata da 30 grammi di pane integrale. Per la merenda 4 noci o un infuso drenante e depurativo al tarassaco, al tè verde o alla liquirizia.

Cena: minestra con fagioli e patate bollite con dado vegetale, a cui aggiungere carota e cipolla, oltre a un cucchiaio di olio extravergine di oliva.

Giorno 3.

Siamo arrivate all'ultimo giorno della nostra dieta detox, ecco cosa mangiare.

Colazione: al mattino potete preparare una nutriente pappa d'avena (o porridge) unendo all'avena integrale, acqua, yogurt magro, mezza banana e miele. Per lo spuntino di metà mattina una manciata di mandorle.

Pranzo: per il pranzo preparate un'insalata di verdure miste a cui aggiungere anche il cetriolo, drenante e rinfrescante. Condite l'insalata con un cucchiaio di olio extravergine di oliva, succo di limone, salsa allo yogurt e aglio. Accompagnate con una fettina di pane integrale o una galletta di avena integrale. Per la merenda una tisana o un frutto.

Cena: per l'ultima sera potete preparare una porzione di salmone con contorno di patate al forno e carciofi al vapore.

Anche se questa dieta non è pericolosa per la salute è consigliabile, per le persone sottoposte a regimi alimentari speciali (diabetici, ipertesi, celiaci, ecc), consultare prima il proprio nutrizionista o medico curante.