Kate Middleton si è sempre distinta per il suo stile impeccabile che ispira centinaia di donne britanniche. Fino a qualche tempo fa, non ha mai nascosto la sua passione per la moda low-cost ma oggi le cose sembrano essere decisamente cambiate. La duchessa di Cambridge ha abbandonato gli abiti di Zara e di Topshop da poche decine di sterline per rivolgersi all’haute couture e agli stilisti di fama internazionale.

E' evidente che negli ultimi tempi il suo guardaroba sia diventato più "prezioso", dai vestiti ai cappotti, fino ad arrivare alle scarpe, tutto è griffato e costa centinaia di sterline, tanto che in poche potrebbero permettersi di ispirarsi ai suoi look. A finanziare gli outfit della moglie di William è il suocero, il principe Carlo, le cui spese sono salite "stranamente" del 9,5% solo nell'ultimo anno. Insomma, sembra proprio che i gusti di Kate siano cambiati e che non possa più essere definita la regina del low-cost, è ormai diventata troppo sofisticata per accontentarsi.

Alla festa per i 90 anni della regina, ad esempio, ha sfoggiato una serie di abiti su misura realizzati da Catherine Walker, stilista preferita della principessa Diana, mentre ad Ascot ha indossato un vestito di pizzo bianco firmato Dolce&Gabbana da 2.145 sterline. Certo, non ha abbandonato la sua passione per il riciclo, visto che l'ultima volta che lo ha fatto ha rispolverato il suo cappottino preferito, ma sembra ormai aver dimenticato i marchi di moda economici. Sarà per questa sua "svolta di stile" che è riuscita a posare per la copertina della rivista "Vogue"?