Non è una novità che dormire rende belli: concedersi le adeguate ore di sonno per riposare durante la notte infatti, permette alla pelle di rigenerarsi e ai muscoli e all'organismo di riposarsi, permettendoti di svegliarti al mattino fresca e carica di energia. Ma cosa succede quando non dormi?

L'insonnia è un malessere piuttosto comune: può essere causata da stress e tensioni, così come da un'alimentazione incorretta per il nostro organismo. Quando dormi poco però, sia il tuo corpo che la tua mente ne risentono: se ti succede raramente non c'è da preoccuparsi, ma magari è meglio ricorrere a una tisana rilassante prima di coricarti. Se invece il disturbo si presenta più frequentemente è meglio rivolgersi a uno specialista. Ma come cambiano il nostro corpo e le nostre percezioni quando non dormiamo abbastanza? I primi segni si manifestano senza dubbio sul viso, e più precisamente con i segni delle occhiaie, che aumentano giorno dopo giorno se il disturbo non svanisce. Ma l'insonnia non causa solo effetti sulla bellezza: se le ore di sonno non sono sufficienti aumenta il senso di fame, e per saziarci il nostro corpo ci spinge a mangiare cibi più calorici e meno sani. La concentrazione inoltre diminuisce vistosamente, tanto da far aumentare la possibilità di incidenti stradali e i problemi di memoria.

Quando i disturbi del sonno continuano nel tempo e non sono curati possono causare altri problemi di salute: il rischio di infarto aumenta infatti notevolmente, così come la possibilità di contrarre malattie cancerogene e persino il diabete. Dormire poco costantemente inoltre, può causare un'innalzamento della pressione sanguigna che può provocare malattie cardiache gravi come ictus e infarti. A risentirne poi, è anche la pelle che appare spenta e grigia, ma non solo: i disturbi del sonno infatti possono causarne l'invecchiamento precoce e la comparsa di rughe e inestetismi della pelle.

E' quindi fondamentale riuscire a riposare per almeno 7 ore durante la notte: per combattere l'insonnia puoi bere un bicchiere di latte caldo prima di andare a dormire; servirà da sedativo naturale e ti aiuterà a rilassarti. Per conciliare il sonno inoltre è bene andare a dormire alla stessa ora e cercare di rendere il più confortevole possibile la camera da letto: la temperatura ideale è tra i 18 e i 20 gradi, mentre il colore delle pareti più adatto ad una stanza dove riposi è il verde pastello. Per rilassarti completamente prima di coricarti puoi concederti anche un bagno caldo con gli oli essenziali di lavanda che favoriscono il sonno.