Lo zucchero di cocco, conosciuto anche come zucchero di palma da cocco, è un dolcificante naturale utilizzato spesso in sostituzione dello zucchero semolato. I maggiori produttori di zucchero di cocco sono le Filippine, l'Indonesia e alcune zone della Thailandia. Nel Sud Est Asiatico è stato utilizzato per migliaia di anni come dolcificante tradizionale. Lo zucchero di cocco si ricava dal nettare dei fiori della palma da cocco e, a differenza dello zucchero semolato, ha un indice glicemico basso: ciò lo rende il dolcificante ideale per chi soffre di diabete. Ma scopriamo di più.

Come si ricava lo zucchero di palma da cocco

Lo zucchero di cocco, o zucchero di palma da cocco, non deve essere confuso con lo zucchero di palma: si tratta infatti di due dolcificanti naturali estratti da due tipologie di piante differenti per consistenza e per gusto. Lo zucchero di cocco si ricava dal nettare dei fiori della palma da cocco: la linfa estratta viene messa a bollire in tinozze di bambù, fino ad ottenere una sorta di sciroppo che viene fatto evaporare, fino a raggiungere una consistenza solida. Questi panetti saranno poi grattugiati, così da ottenere dei cristalli simili allo zucchero di canna: non essendo raffinato, infatti, conserva il suo colore marroncino.

Proprietà nutrizionali dello zucchero di cocco

Lo zucchero di cocco è un dolcificante integrale, si tratta quindi di un prodotto non raffinato con buone proprietà nutritive: è infatti una discreta fonte di vitamine e sali minerali, soprattutto il potassio; il suo componente principale è il saccarosio, circa il 79%, seguito da glucosio e fruttosio, dal 3% al 9%.  Ma, ciò che lo rende un degno sostituto dello zucchero bianco, soprattutto per i diabetici, è il suo indice glicemico (IG) pari a circa 54, rispetto ai 65 dello zucchero normale. Lo zucchero di cocco ha un indice glicemico basso grazie alla presenza di inulina, fibra solubile che rallenta l'assorbimento del cibo nell'intestino, favorendo anche un sano microbioma dell'intestino. Va però sottolineato che lo zucchero di cocco non è dolcificante light, in quando 100 gr di prodotto apportano circa 380 kcal, quasi quanto lo zucchero semolato. Prima di consumarlo abitualmente chiedete sempre il parere del medico.

Che sapore ha lo zucchero di cocco e come utilizzarlo

Lo zucchero di palma da cocco ha un sapore fruttato e intenso, e il suo retrogusto ricorda il sapore del caramello. Questo dolcificante potrebbe quindi alterare un po' il sapore delle vostre preparazioni. Per le vostre ricette o preparazioni potete utilizzare lo zucchero di cocco nelle stesse proporzioni di quello semolato: caffè, tè, tisane, ma anche creme, dolci al cucchiaio, torte e biscotti.

Zucchero di cocco: dove acquistarlo?

Potete acquistare lo zucchero di cocco nei negozi bio, nei grandi supermercati e online. Il suo costo è di circa 1,50 euro per 100 gr di prodotto, rispetto ai 20 centesimi per lo stesso quantitativo si zucchero semolato. Prima di comprarlo, assicuratevi di scegliere un prodotto biologico e puro, senza altri zuccheri aggiunti.