Si chiama Zozibini Tunzi ed è la modella eletta Miss Universo 2019. Viene dal Sud Africa, ha la pelle scura, i capelli afro e una bellezza non stereotipata di cui va assolutamente fiera, non a caso durante il concorso di bellezza non ha avuto paura di sfilare con la chioma "al naturale". Il suo trionfo può essere considerato rivoluzionario e non solo perché era dal 2011 che non si vedeva una reginetta di splendore con la carnagione nera. Zozibini vuole combattere le convenzioni, difendere i diritti femminili e diventare un modello per le bambine di tutto il mondo, così che nessuna di loro si senta più costretta a dover seguire degli stereotipi imposti per essere considerata attraente.

I successi di Zozibini Tunzi

Zozibini Tunzi ha 26 anni, viene da Tsolo, una cittadina nella provincia del Capo Orientale del Sudafrica, e nelle ultime ore si parla molto di lei, ha vinto infatti l'edizione 2019 di Miss Universo. In pochi, però, conoscono il suo passato. Si è laureata nel 2018 in relazioni pubbliche e gestione delle immagini alla Cape Peninsula University of Technology ma ancor prima di terminare gli studi aveva già tentando di diventare modella, cominciando a calcare le passerelle più ambite del suo paese. Nel 2017 ha vinto Miss South Africa e nel 2019 è sbarcata a Miss Universo, dove si è distinta per la sua bellezza non convenzionale. A differenza di molte conterranee che l'hanno preceduta, ad esempio, lei ha deciso di sfilare con i capelli crespi e corti "al naturale". Prima del concorso si è sempre battuta duramente per la parità di genere, lanciando diverse iniziative social per sensibilizzare gli uomini a prendere posizione contro i femminicidi. Insomma, Zozibini non è solo una reginetta di bellezza, vuole impegnarsi anche a favore dei diritti femminili e, considerando il fatto che la sua vittoria viene considerata rivoluzionaria, ci sta già riuscendo.

Perché la vittoria di Zozibini Tunzi è rivoluzionaria

Zozibini Tunzi è Miss Universo 2019, ieri si è aggiudicata l'ambita fascia durante la finale del concorso di bellezza, sbaragliando la concorrenza delle altre splendide 90 concorrenti. La sua vittoria è rivoluzionaria e non solo perché è la prima donna nera a conquistare il podio dal 2011, ovvero quando la corona è andata all'angolana Leila Lopes. Zozibini si batte da anni per la parità di genere e non perde occasione per incoraggiare le donne ad accettarsi così come sono, non a caso il suo sogno è diventare un modello per tutte le ragazzine del suo paese. È cresciuta con l'idea secondo cui il suo tipo di pelle, i suoi capelli crespi e il suo aspetto in generale non fossero belli e desiderabili, visto che completamente opposti ai canoni di bellezza occidentali, ma ora le cose sono cambiate. La Miss è la dimostrazione materiale del fatto che le rappresentanti del sesso femminile non sono più disposte a piegarsi agli stereotipi, non sono più disposte ad accettare un'idea di bellezza assoluta, convenzionale, imposta, vogliono aprirsi alla "normalità" ed è per questo che scelgono modelli in cui tutte possono identificarsi. La nuova Miss Universo vuole che le bambine vedano i loro volti riflessi nel suo, che non si omologhino, che trovino il coraggio di mettere in mostra il loro vero io: solo in questo modo riusciranno ad aumentare la propria autostima e a essere finalmente felici.