Lo zolfo è un minerale che si trova in tutte le cellule del nostro corpo: il terzo per abbondanza nel nostro organismo, dopo calcio e fosforo. Un elemento indispensabile per la vita cellulare: svolge un'azione disintossicate e purificante, mantiene il tono muscolare ed è fondamentale per l'elasticità delle cartilagini, inoltre migliora i disturbi dell'apparato cardiocircolatorio e cura pelle e capelli. Si acquisisce quasi completamente attraverso l'alimentazione e svolge importanti funzioni curative per il nostro organismo.In natura lo zolfo si trova puro nelle regioni caratterizzate da vulcani attivi o sorgenti sulfuree e si presenta in forma solida con l'aspetto di un cristallino di colore giallo: nella tavola periodica viene indicato con una S con numero atomico 16.

Ma scopriamo le proprietà curative dello zolfo e come possiamo assumerlo per il nostro benessere.

Proprietà curative e benefici dello zolfo

Lo zolfo è un elemento essenziale per il nostro organismo, dove lo troviamo presente in due amminoacidi: cisteina e metionina, ma anche in molte proteine e in alcune vitamine tra cui biotina e tiamina. Questo minerale è fondamentale nella costruzione del tessuto connettivo, importante per la formazione di cartilagini, peli, unghie, capelli. Buona parte dello zolfo che si trova nel nostro organismo è presente nei muscoli, nella pelle e nelle ossa. Ma scopriamo le sue proprietà.

Protegge le articolazioni e aiuta a mantenere il tono muscolare: lo zolfo è tra i principali componenti del tessuto osseo che formano un gel protettivo per legamenti, ossa e pelle. Lo zolfo favorisce il mantenimento del tono muscolare e dona elasticità all'apparato scheletrico, prevenendo così artrosi, artriti, dolori alle ossa e problemi a muscoli e tendini.

Depura l'organismo e funziona come antiallergico: lo zolfo è indispensabile anche per disintossicare e depurare il corpo da metalli pesanti, radicali liberi e tossine aiutando anche il fegato a metabolizzare i grassi. Questo minerale è definito anche "sale antiallergico" in quanto è utile per prevenire o curare le allergie, soprattutto nei bambini e nelle persone anziane. Inoltre cura i problemi dell'apparato respiratorio e disinfetta il sangue.

Favorisce l'attività degli enzimi: lo zolfo è fondamentale per una corretta attività enzimatica: se nel corpo non ci sono le giuste quantità di zolfo, infatti, gli enzimi non funzionano in modo regolare e ciò porta a problemi di salute. Senza enzimi attivi, poi, i processi metabolici non riescono a funzionare in modo corretto.

Benefico per pelle e capelli: lo zolfo è utile anche per la nostra bellezza: grazie alla cheratina, composta da zolfo, i nostri capelli sono più lucidi e morbidi e le unghie più forti. Sulla pelle, invece, questo importante minerale svolge un'azione antibatterica e protegge dai radicali liberi: infatti lo zolfo è consigliato in caso di acne, seborrea, psoriasi, caduta dei capelli e alopecia.

Alimenti che contengono zolfo e fabbisogno giornaliero

Lo zolfo è presente in grandi quantità in alimenti di origine animale come carne, pesce, uova e formaggi o di origine vegetale come cavoli, aglio e cipolla, ma è contenuto in minori quantità anche in legumi, asparagi e germe di grano. Questo minerale però tende a disperdersi con il calore: sarebbe meglio quindi consumare questi cibi crudi, quando possibile, o cotti al vapore

Non esiste un fabbisogno giornaliero raccomandato di zolfo: questo importante elemento per il nostro organismo viene infatti assorbito attraverso i cibi riuscendo così a soddisfare la dose giornaliera consigliata che è di circa 850 mg.

Cosa avviene in caso di eccesso o carenza?

Cosi di eccesso o carenza di zolfo sono estremamente rari, ci sono però delle problematiche che possono sorgere quando esistono determinate disfunzioni. Un eccesso di zolfo potrebbe causare perdita di calcio nelle ossa mentre, una carenza, può essere la causa di scarsa tonicità della pelle, dolori articolari e insonnia.

Importanza dello zolfo organico MSM

Esiste una forma di zolfo particolarmente utile per il nostro benessere, si tratta dello zolfo organico o MSM (metilsulfenilmetano), che non è un medicinale ma un composto biologicamente attivo dello zolfo che si trova in natura. Lo zolfo organico svolge un'importante azione antiossidante perché ha un ruolo fondamentale nella produzione del glutadione, uno degli antiossidanti più importanti prodotti dal nostro organismo.

In quante forme terapeutiche troviamo lo zolfo?

Lo zolfo può essere assunto attraverso gli alimenti, come abbiamo visto, ma anche come integratore alimentare. Inoltre può essere contenuto in saponi utili per la cura della pelle.

Come integratore alimentare lo zolfo si trova in commercio sotto forma di zolfo organico MSM, da solo oppure combinato con coenzima Q10 o vitamina C che ne favoriscono l'assorbimento da parte dell'organismo. Lo zolfo organico viene poi espulso dal corpo naturalmente attraverso le urine e le feci, per questo non si verificano casi di eccesso nel nostro corpo.

Per uso cosmetico lo zolfo è spesso presente in saponi per la cura dell'acne: vanno utilizzati per non più di 2 volte al giorno, altrimenti potrebbero seccare eccessivamente la pelle causando possibili irritazioni. Dopo l'applicazione è consigliabile utilizzare una crema idratante. Ovviamente l'uso del sapone allo zolfo è consigliato solo in caso di pelle molto grassa o acneica.

Controindicazioni

Lo zinco organico non ha particolari controindicazioni, è però importante assumerlo sotto forma di integratore solo dopo consulto medico, attenendosi alla dosa giornaliera consigliata, che è di circa 1000 mg nella fase iniziale e che viene incrementata gradualmente fino a 3000 mg. Inoltre è fondamentale sottolineare che lo zolfo organico svolge un'azione depurativa che potrebbe causare diarrea, senso di affaticamento o eritema. Gli integratori di zolfo sono sconsigliati in gravidanza e non devono essere somministrati ai bambini senza il parere medico.