Zahra Sadiq ha 15 anni, viene da Birmingham e qualche giorno fa stava andando al cinema con i suoi amici quando le è accaduto qualcosa di assurdo. Il conducente dell’autobus della National Express West Midlands su cui si trovava, dopo averle chiesto il biglietto, l’ha costretta a scendere perché credeva che avesse utilizzato l’abbonamento di sua figlia. A causa del trucco molto appariscente, del rossetto rosso e del blush dall'effetto abbronzante, l’uomo l'ha scambiata per una persona adulta.

Non ha creduto al fatto che avesse solo 15 anni. L’ha fatta scendere dal bus, l’ha costretta a pagare la multa e soprattutto ad arrivare a  piedi fino al centro della città. “Mi sono sentita una vittima. Quando gli ho mostrato il biglietto, non mi sarei mai sognata che sarebbe accaduta una cosa simile. Il conducente si rifiutava di credere che avessi solo 15 anni”, ha dichiarato la ragazzina. Zahra non aveva la carta d’identità con sé e di conseguenza non ha avuto la possibilità di provarlo, ma in compenso ha mostrato alcune foto sul cellulare scattate tra i banchi di scuola.

Nonostante ciò, il conducente non le ha creduto e l’ha lasciata nel mezzo del nulla, nella periferia di Birmingham. Per la ragazza è stata un'esperienza terribile, visto che non aveva il coraggio di risalire su un altro bus per paura che le capitasse ancora la stessa cosa. In compenso, però, la 15enne ha imparato la lezione: di sicuro scatterà una foto alla sua carta d’identità o al passaporto, così da non ritrovarsi più in situazioni tanto spiacevoli e da non pagare multe che non si merita affatto.