Alan Lawrence è un fotografo dello Utah ed è il padre di Wil, un bimbo di 18 mesi affetto dalla sindrome di Down. Nel momento in cui ha scoperto che il figlio che aspettava non sarebbe stato come tutti gli altri ha provato moltissime emozioni contrastanti. Se inizialmente pensava che non sarebbe stato capace di sostenere una situazione così difficile, oggi, invece, ha dovuto ricredersi del tutto ed infatti ha affermato che Wil è la luce della sua famiglia. Per ringraziarlo in modo creativo per la felicità che gli dona ogni giorno, Alan ha deciso di realizzare un servizio fotografico insolito, in cui Wil appare come un supereroe che riesce a volare.

Il progetto è stato intitolato “Wil Can Fly”e mostra il bimbo mentre vola tra le nuvole, in un bosco o in un supermercato. L’obiettivo è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla sindrome di Down. L’uomo ha fotografato il suo piccolo fin da quando aveva sei mesi e con un programma di fotoritocco è riuscito a dare l’illusione che voli davvero. L’idea è nata dopo aver visto che il bimbo amava stendersi a pancia in giù e sollevare braccia e gambe come se stesse volando, una cosa che nessuno degli altri figli di Alan aveva mai fatto.

Il papà ha pubblicato gli scatti sul suo blog e poi su Instagram. Dopo aver ricevuto un feedback positivo, ha deciso di realizzare un calendario, i cui proventi verranno dati in beneficenza a due fondazioni che sostengono i bambini disabili come Wil. Inoltre, la famiglia del piccolo ha recentemente avviato una campagna di ricerca fondi su Kickstarter per aiutare anche economicamente i bambini che soffrono della sindrome di Down.